Seat, addio emissioni, viva la mobilità intelligente: tutti vogliono il nuovo scooter elettrico

L’obiettivo delle zero emissioni riguarda anche un’azienda come Seat, che sta lavorando duramente per raggiungerlo, ma in un modo nuovo rispetto al passato.

La Seat è una delle aziende più importanti dell’automotive. Un brand che nel corso degli anni ha saputo rinnovarsi più volte. L’ultimo passo è davvero importante.

Seat mo 125 scooter elettrico
Seat (electricmobility.it – Canva)

In questo articolo potremo vederlo benissimo, dato che parliamo di mobilità a tutti i livelli. In questo caso di uno scooter elettrico destinato a stupire per ingegno, innovazione e particolarità estetiche e tecniche, ma anche meccaniche.

E poi anche per il prezzo,estremamente competitivo, considerando quanto costano ancora i modelli a zero impatto ambientale. Detto questo, scopriamo di quale modello stiamo parlando.

Seat, ecco il nuovo scooter: i dettagli

Seat ha già sponsorizzato da tempo un nuovo scooter elettrico molto valido. Parliamo del Seat MO 125, disponibile a 99 € al mese per 48 mesi grazie agli Ecoincentivi Statali. E’ interamente elettrico. Non produce né emissioni e tantomeno rumori. E’ poi particolarmente efficiente. L’autonomia è di 137 chilometri. Offre tre modalità di guida da scegliere in base all’utilizzo che si vuole farne:

  • Modalità Eco: massimizza l’autonomia della batteria;
  • Modalita City: bilancia le prestazioni e il consumo della batteria;
  • Sport Mode: dona maggiori prestazioni e velocità.
Seat mo 125 scooter elettrico
Seat Mo 125 (electricmobility.it – Seat)

Non manca neanche la retromarcia, che facilita le manovre di uscita dagli spazi stretti. Per quanto riguarda le performance, tale mezzo passa da o a 50 chilometri orari in 3,9 secondi. La velocità massima è di poco inferiore ai 95 chilometri orari. Una vera chicca riguarda la batteria, che è dotata di batteria ed è assolutamente rimovibile.

Si estrae alla comparsa delle ruote, rendendo facile spostamento e ricarica della batteria da qualsiasi presa di corrente. La batteria può essere utilzizata anche per ricaricare altri dispositivi. Si può usufruire poi dell’app My Seat Mo, monitorando così la batteria dello scooter, geolocalizzarlo e condividerlo con altre persone.

Sotto il sellino c’è poi spazio per due caschi. A livello di consumi, con tale mezzo a due ruote è possibile risparmiare fino all’85% rispetto alla spesa prevista per un veicolo dotato di motore a combustione. La Seat Mo può essere guidata da chi ha conseguito una Patente A1, A2, A e B.

Non mancano le dotazioni avanzate (di serie); pensiamo alle luci full LED, necessarie a migliorare la sicurezza e la visibilità. Per ricxaricare la batteria completamente sono necessarie circa sei ore. Deve essere ricaricata almeno una volta al mese, sennò la garanzia (di due anni) decade. Il prezzo è di 8.900 euro.

Impostazioni privacy