Auto elettriche, notizia meravigliosa per tutti: il dato che lascia a bocca aperta

Un dato molto incoraggiante per le auto elettriche ha lasciato tutti davvero sbalorditi. Finalmente sembra esserci stato un passo avanti

La transizione elettrica è iniziata già da diversi anni e tra alti e bassi sta proseguendo. I numeri delle vendite sono lì a dimostrare che pian piano qualcosa sta cambiando, anche nel nostro Paese.

Auto elettrica notizia
Auto elettrica, cresce l’entusiamo per l’ultima notizia – electricmobility.it

Una decina di anni fa pensare ad un’evoluzione del genere nel settore dell’Automotive era praticamente impossibile. L’arrivo della variante elettrica era vista con diffidenza, una cosa da fare per il discorso ecologico e di salvaguardia dell’ambiente, ma con poco futuro. Una delle tante mosse strategiche a livello politico ma con poco impatto sui gusti e le usanze dei cittadini. Invece, pian piano, il mondo sta cambiando davvero, anche per quanto concerne i motori.

Dagli Stati Uniti alla Cina, passando per l’Europa, la vendita di vetture a batteria sta salendo sempre di più, conquistandosi una fetta di mercato davvero interessante. A questo sta contribuendo sia la spinta governativa, con incentivi molto vantaggiosi, sia la crescita della rete di ricarica sulle strade urbane ed extra urbane. Un progresso che rende oggi una scelta di certo non azzardata rivolgere il proprio sguardo in fase d’acquisto all’elettrico. Questo non può che tradursi anche in un abbassamento dei costi, nella più logica delle regole economiche.

Auto elettriche, calano i prezzi nell’ultimo anno: Tesla continua a farla da padrone

Secondo quanto registrato e analizzato dalla società di analisi di mercato americana Cox Automotive, nell’ultimo anno il presso delle auto elettriche è in continua discesa.

Aumentano le vendite di auto elettriche
Grandi novità per il mercato dell’elettrico (ElectricMobility – Ansa)

Se consideriamo che nell’agosto del 2022 una vettura a batteria costava in media 61.420 euro, ad agosto 2023 il prezzo è sceso a 49.910 euro, ovvero un 18,7% in meno. A questo ovviamente devono essere aggiunti gli incentivi statali, che rendono il costo ancora più accessibile.

Jonathan Smoke, numero uno degli economisti di Cox Automotive, parla addirittura di un calo di vendite nel breve periodo per la pressione di un eccesso di offerta che vivono i concessionari (non mancanza di domanda).

A rappresentare un’eccezione è il fenomeno Tesla, non interessata da questa dinamica e con numeri in continua ascesa. Questo processo, secondo Smoke, fa parte di un “naturale processo di espansione sul mercato”.

Se facciamo riferimento ai soli numeri del colosso di Elon Musk, possiamo registrare nuove immatricolazioni, solo negli Stati Uniti, di 390.377 nuove vetture (in aumento anche in Italia nei mesi estivi). Nei primi 7 mesi del 2023 Tesla ha conquistato il 60% del mercato elettrico, lasciando le briciole agli altri (Chevrolet 6%, Ford 5,2%).

A creare questa impennata verso l’alto anche il contino calo di prezzo negli ultimi 12 mesi. Ad esempio una Model 3 Long Range ha potuto beneficiare ad agosto di uno sconto di 5.500 dollari. I prezzi medi sono calati del 19,5% rispetto ad un anno fa e queste sono le conseguenze.

Le auto ibride nel frattempo stanno perdendo via via fette di mercato e fanno registrare un aumento del proprio costo (+18%). Fra poco non saranno più convenienti.

Impostazioni privacy