Cadillac sfida Tesla: la berlina che si guida praticamente da sola

Una berlina Cadillac lancia la sfida al top della gamma Tesla. Il progetto è ambizioso e affascina tutti.

L’elettrica di alta gamma, prodotta dal lussuosissimo marchio statunitense, è pronta a dar battaglia sul mercato a chiunque. Le sue linee estetiche lasciano già comprendere quanto sia un modello attraente e capace di far innamorare tutti gli appassionati di motori. A guidare le sorti del marchio c’è il noto gruppo General Motors, una delle massime potenze del mondo dell’automobile, da sempre.

Cadillac Tesla
La Cadillac lancia il guanto di sfida a Tesla – Electricmobility.it

Cadillac sin dal 1902 è una leggenda delle berline di lusso. Il suo guanto di sfida lanciato a Tesla sembra essere di quelli pesanti. General Motors e Cadillac sono da sempre espressione di motori di grossa cilindrata, il loro ingresso nel mondo dell’elettrico è dunque particolarmente interessante.

La strategia Green del colosso statunitense si poggia su un nuovo brand, BrightDrop, adatto al settore del delivery. I nuovi modelli prodotti hanno aperto una strada completamente nuova per il gruppo.

L’auto pronta a sfidare chiunque

Come sempre, Cadillac punta al meglio per poter conquistare i suoi clienti e per fare ciò non poteva che affidarsi a degli strumenti di ultimissima generazione. Fra questi, in particolare, ne spicca uno che darà ai nuovi modelli caratteristiche molto competitive, in gradi di preoccupare anche il quasi monopolista dell’elettrico.

Cadillac Self Drive
Il self drive della Celestiq (Cadillaq.com) – Electricmobility.it

Parliamo dell’autopilot montato sulle Cadillac Celestiq, che si poggerà sul sistema self drive 3, ancora più avanzato della tecnologia utilizzata da Tesla. A presentarlo, in occasione del CES2021, una delle manifestazioni chiave del settore, era stato l’amministratore delegato di General Motors Mary Barra. A lei è toccato l’onore e l’onere di illustrare la nuova strategia green dell’azienda.

Il piano è partito con le batterie Ultium e dai modelli della Cadillac che si caratterizzano per la guida assistita di tipo avanzato. Fra questi spicca la Celestiq, vista come benchmark di lusso e comfort da parte della Casa. Le sue caratteristiche tecniche restano avvolte nel mistero. Ciò che si conosce di lei è il sistema di trazione integrale e la meccanica a quattro ruote sterzanti.

La Celestiq ha seguito le linee guida del design della Lyriq, ovvero un prototipo SUV elettrico che aveva già destato notevole interesse. Questi due modelli sono solo una parte del grande piano di General Motors, il quale vuole puntare sulla produzione di 30 auto elettriche negli anni a venire. Su 22 di questi ultimi veicoli sarà possibile utilizzare il Supercruise, ossia il concorrente diretto di Tesla Autopilot.

Impostazioni privacy