Volkswagen rivoluziona la mobilità elettrica: la novità sulle batterie

Una novità sorprendente per incoraggiare l’utilizzo delle auto elettriche in Italia. Volkswagen annuncia la sua rivoluzione.

Le auto elettriche sono oramai gioie e dolori della nostra economia: se da una parte resistono come unica soluzione e alternativa ai carburanti a combustione, dall’altra sono ancora veicoli che generano scetticismo nei consumatori. L’unione di case automobilistiche e multinazionali green sta però cercando di evadere qualunque dubbio sull’energia elettrica al servizio della mobilità.

mobilità elettrica
Ecco la novità di Volkswagen sull’elettrico – electricmobility.it

La prima a scommettere sul futuro è da sempre la casa automobilistica Volkswagen, che con i suoi veicoli elettrici di ultima generazione ha già sconvolto il mercato Automotive e generato un’altissima concorrenza. Ma adesso mette in campo una novità che sarà una vera e propria rivoluzione: il progetto Elli.

Lo scambio elettrico per la mobilità

Il Gruppo Volkswagen, già da alcuni anni, aveva annunciato la nascita della società Elli, una dei più grandi fornitori di elettricità destinata alla mobilità elettrica per le auto. Elli adesso si è espansa sempre di più e insieme a Volkswagen hanno ideato un progetto per il futuro che fa davvero gola a molti. Si sta parlando del progetto per le batterie elettriche delle auto EV che diventeranno energia olistica.

Quello che si sta cercando di intraprendere è un servizio di scambio energetico (EPEX) che è già usato e conosciuto in Europa e che consiste nella creazione di una borsa energetica europea: una piattaforma elaborerà e ottimizzerà le operazioni di stoccaggio di batterie elettriche in Europa e renderà le operazioni di trading più semplici e veloci. Nella città  di Baunatal, in Germania, c’è la sede centrale di questo progetto pilata che promette di rivelarsi un Power Center per lo stoccaggio di batterie elettriche di auto Volkswagen.

Nuove stazioni di ricarica

Elli, come maggior fornitore di energia elettrica per la mobilità, ha anche il compito di diffondere ed espandere la rete di ricariche elettriche disponibili in circolazione. Ecco perché è stata creata Flexpole, una stazione di ricarica veloce e flessibile: si tratta di una batteria interna con accumulo integrato che non ha bisogno di trasformatori per essere installata; è quindi più economica e semplice da installare.

ricarica elettrica
Un nuovo sistema di ricarica elettrica per le nostre auto a cura del Gruppo Volkswagen – Freepik.com – Electricmobility.it

Grazie ai suoi due connettori, Flexpole ha la possibilità di ricaricare la batteria molto più velocemente delle classiche colonnine di ricarica (arrivando alla potenza di 150 KWh, pari a circa 160 km di autonomia per le nuove auto a batterie a litio). Insomma, Elli sembra davvero il passo che tutti stavamo aspettando per entrare nel futuro dell’energia ricaricabile e olistica.

Impostazioni privacy