Smart E1 low cost ma con 300 Km di autonomia: che sogno, fanno pazzie per averla

Sono ben 300 i Km di autonomia di quest’auto elettrica, la quale potrebbe esser vista come una Smart E1 low cost. Scopriamola insieme

Gli ingegneri stanno regalando al mondo dei mezzi sempre più efficienti e in grado di poter andare incontro alle esigenze proprio di tutti. Fra quelli che di recente stanno spopolando, specie grazie alla loro agilità in città, sono quelli di piccola taglia, come la mini elettrica che andremo a presentarvi. Quest’ultima arriva direttamente dalla Cina, luogo molto avanzato in termini di motori elettrici e produzione di auto apprezzate sul mercato.

Superata la Smart
Superata la Smart, un nuovo modello low cost offre veramente tantissimo – electricmobility.it

Ancora una volta, il mondo asiatico si mette in competizione con quello occidentale, dove nel settore non possiamo che citare la Smart E1. L’auto cinese andrà a combattere sul mercato proprio con modelli simili a quelli creati da parte del colosso Mercedes. L’autonomia di quest’ultima, però, arriva fino a 300 Km, un po’ pochi in confronto della Smart #1, ad esempio, la quale riesce ad arrivare fino a 420 Km.

Si chiama Kaiyi Shiyue, una micro elettrica annunciata di recente e la cui produzione si è basata sulla piattaforma i-EA del marchio. Il lancio è previsto proprio per ottobre 2023 e sembra già aver convinto proprio tutti. Kaiyi è noto per esser stato parte del gruppo Cowin, ossia un marchio che era affiliato con la più nota azienda asiatica Chery.

Dettagli della micro elettrica cinese

Inizialmente, Kaiyi produceva berline e crossover che basavano la loro produzione sulle piattaforme di Chery. Cowin riusciva a commercializzare i suoi prodotti specialmente in patria, ma i profitti non erano proprio allettanti. In effetti, Kaiyi fu venduta in parte a due società, la Sichuan Yibin Posh Group e la Yibin Industry Automobile Development Investment.

Superata la Smart
La nuova Kaiyi Shiyue – electricmobility.it

La Shiyue è configurata per quattro persone, ma l’abitacolo è molto stretto. Gli interni sono caratterizzati da una doppia colorazione, rosa e blue, e da un design molto semplice. Al centro vi è uno schermo da 10,25 pollici, mentre il volante è a fondo piatto a due razze e, in più, possiede le prese per l’aria condizionata ben nascoste.

La propulsione, invece, è basata su un motore elettrico capace di erogare una potenza massima di 40 kW, la quale spinge il veicolo ad una velocità massima di 100 km/h. La batteria che monta è al litio ferro fosfato, in grado di garantire un’autonomia che va dai 155 km fino ai 301 km. Un’auto semplice e molto graziosa, la quale sembra esser stata apprezzata da diverse persone sul web e che a breve proverà a dire la sua sul mercato internazionale.

Impostazioni privacy