Niente auto elettriche, la notizia che arriva dalla Cina è allarmante: tutto svelato

Attenzione alla notizia che arriva dai report emergenti. Dalla Cina, niente auto elettriche: o meglio non solo… Ecco tutto svelato, il dato è a dir poco allarmante: i dettagli

A furia di dire che il futuro della mobilità su quattro ruote sarà elettrico, il presente continua ad essere fortemente delle vetture a motore termico. Insomma, i cambiamenti sono ancora minimi e faticano ad arrivare su larghissima scala. Ne sono la prova l’ennesimo slittamento della deadline alla vendita di veicoli a diesel e a benzina (ora al 2035, ndr). E la nuova normativa Euro 7, che di fatti ha confermato gli standard sulle emissioni del precedente Euro 6.

Allarme Cina basta elettriche
Un grave allarme arriva dalla Cina – electricmobility.it

Un contesto confusionario e poco lungimirante, che tiene l’Europa dei motori in uno stato di poca chiarezza. E che favorisce da parte della Cina una vera e propria invasione di mercato. Un’invasione possibile grazie a piccole modifiche e grazie a dei prezzi a dir poco di attacco, da parte dei colossi dell’Automotive del Sol Levante. Una vera e propria invasione che, però, non riguarda le auto elettriche. O meglio: non riguarda solamente queste. Bensì, va ad interessare un ampio spettro di mezzi e veicoli che rientrano ancora nelle normative tradizionali. E dunque ancora totalmente o già solo in parte a benzina.

La Cina pronta ad invadere il mercato europeo, ma non con le auto elettriche: c’è il dato allarmante

Ad allarmare le quattro ruote europee sono i dati emersi dal report ufficiale da ‘China Passenger Car Association’. Solamente il 36,6% delle vetture vendute è riconducibile alle zero o ridottissime emissioni. E dunque a veicoli full electric o mild hybrid. Il restante (e parliamo del 63,7%) è riconducibile a vetture motorizzate a benzina, con il 0% di componenti elettrificate. Due percentuali che vanno interpretati su un totale di quasi 2 milioni e mezzo di automobili vendute, al di qua e al di là della Grande Muraglia.

Cina produce auto a benzina e invade mercato europeo
La Cina pronta ad approfittare della ‘confusione’ in Europa? (ANSA) electricmobility.it

Dati che spingono ad un’analisi importante e doverosa. In un’Europa sempre più spinta (almeno nei piani, ndr) a spingere verso l’elettrico, la Cina si mostra ancora fermamente legata ed improntata alla produzione di veicoli decisamente più tradizionali. E in un’Europa (in particolare in quella meridionale) dove gli automobilisti sembrano ancora fortemente legati ai motori a benzina, questo può rappresentare un’occasione di mercato ghiottissima per i colossi cinesi. Le case produttrici europee, ora, cosa faranno? Il futuro della mobilità del Vecchio Continente potrebbe parlare mandarino

Impostazioni privacy