Smart #1 ancora più sostenibile: la sua arma segreta viene dall’Italia

La Smart #1 diventa ancora più sostenibile. Una delle ambizioni più grandi dell’azienda diviene realtà. Ecco come.

La Smart, nel corso della sua storia, ha cercato di portare sul mercato veicoli che rappresentassero al meglio l’idea e il concetto di automobile del brand tedesco.

Smart segreto italiano
Cosa c’è di italiano nella Smart #1 (foto Smart website) – electricmobility.it

Il brand appartenente al Gruppo Mercedes ha sempre creduto nella sostenibilità e nell’impegno volto a realizzare un pianeta maggiormente aperto al bene collettivo ed estremamente sintetico in ogni sua forma.

Lo dimostrano le dimensioni della piccola Fortwo, ma anche il modus operandi della società stessa.

Con la Smart #1 le dimensioni estetiche della Smart sono indiscutibilmente aumentate, ciò però non sta assolutamente a significare che la filosofia aziendale sia cambiata. Anzi, quel senso di semplicità e unione collettiva si nota ancora di più. E, come vedremo, non soltano dal punto di vista automobilistico.

Smart #1, che novità: è tutto vero

Smart #1 si è unita alla THOK E-Bikes, marchio italiano specializzato nella produzione di biciclette elettriche da cross ad altre prestazioni. Un modo per permettere ai clienti di passare il tempo libero in maniera più sostenibile e a zero emissioni. Un’occasione per proporre un gancio di traino smontabile, sul quale piazzare un portabiciclette dedicato. La capacità di traino è di massimo 1.600 chilogrammi, con un carico verticale di 70 kg.

Samrt ancora più sostenibile
Smart #1 ancor più sostenibile (electricmobility.it – Smart)

Smart #1 si rivela così perfetta per il trasporto di un doppio portabiciclette. Il gancio può essere montato su ogni modello #1. Un’auto che è perfettamente in grado di sorprendere anche dal punto velocistico. Può spingersi fino a 272 CV di potenza massima. Ha un’autonomia di 440 chilometri, secondo il ciclo WLTP. La ricarica, ultrarapida, ha una potenza di massimo 150 kW in corrente continua.

E’ equipaggiata di serie con una chiave digitale e un ampio touchpad da 12,8 pollici su tutte le sue versioni. Inoltre, come se non bastasse quanto descritto fino ad ora, è disponibile in tre allestimenti: Pro+, Premium e BRABUS. C’è anche da sapere che tutti coloro che acquistano l’auto entro il prossimo 30 ottobre, riceveranno un bonus di 500 euro per la ricarica preso le stazioni pubbliche Smart.

Si tratta sicuramente di una vettura molto, molto, molto attraente. Una novità assoluta per un’azienda che continua a sorprendere dal punto di vista della sostenibilità e dell’efficacia commerciale. Anche attraverso un sostegno tutto italiano, che non può fare altro che renderci orgogliosi. Dopotutto, con l’innovazione costante e netta che sta avvenendo in questi anni, vedere un’azienda italiana che riesce a ritagliarsi uno spazio così importante sul mercato non può che regalare soddisfazione a iosa.

Impostazioni privacy