Sicurezza auto elettriche: il test definitivo, uno scontro devastante

Molti appassionati di automobilismo vorrebbero conoscere il livello di sicurezza delle auto elettriche: un test ha svelato tutti i segreti.

La sicurezza delle auto deve essere sempre collocata ai vertici di ogni progetto, infatti le case automobilistiche conducono una serie di test molto particolari e precisi. In cosa consistono questi test drive? Innanzitutto, sono delle prove su strada che hanno l’obiettivo di verificare la presenza di eventuali lacune durante la guida. Chiaramente, qualora venissero riscontrate delle incertezze verrebbero immediatamente risolte.

sicurezza auto elettriche
Test definitivo su auto elettriche – electricmobility.it

Inoltre, un altro test molto importante è lo scontro frontale tra due veicoli, eseguito con dei manichini a bordo. Questi ultimi sono chiamati “manichini da crash test”, e possiedono il medesimo peso di un corpo umano e persino le stesse articolazioni. I tecnici, grazie a questi finti umani, riescono a capire cosa potrebbe capitare ad un vero essere umano durante un eventuale incidente stradale.

Il test definitivo sulle auto elettriche

La casa automobilista Mercedes ha eseguito un crash test molto particolare: ha fatto scontrare volontariamente due automobili elettriche frontalmente. In modo particolare, si sono scontrate una EQS SUV e una EQA alla velocità di 55 km/h. Gli esperti hanno affermato che la batteria e l’abitacolo non hanno subìto nessun danno. Quindi, il primo crash test tra due vetture a zero emissioni ha dimostrato che le automobili elettriche sono sicure. Tuttavia, la casa automobilistica tedesca ha deciso di effettuare questo insolito esperimento, per analizzare ogni minimo dettaglio di questi innovativi veicoli.

sicurezza auto elettriche
Scontro tra EQS SUV e EQA (foto YouTube) – electricmobility.it

Infatti, lo scontro tra una EQS e una EQA non è avvenuto casualmente: le due auto possiedono due pesi e due dimensioni differenti, quindi l’obiettivo era capire cosa potrebbe accadere dopo un eventuale scontro frontale tra due modelli elettrici differenti. Naturalmente, all’interno dei due veicoli c’erano due manichini da crash test che sostituivano gli esseri umani. Più specificatamente, erano due manichini pesanti 49 kg e alti 1,5 metri, rigorosamente vestiti con magliette rosse e scarpe bianche. Secondo la Mercedes, questo crash test è stato il primo incidente simulato al mondo con due veicoli a zero emissioni, che in questo caso ha visto scontrarsi una EQS SUV 450 e una EQA 300.

Inoltre, lo scontro è avvenuto presso il Centro tecnologico di Sindelfingen, in Germania. Il primo modello, cioè la EQS, ha un peso di 3 tonnellate, mentre la EQA pesa 2,2 tonnellate. Queste due automobili si sono scontrate frontalmente alla velocità di 55 km/h. Dopodiché, i 150 sensori piazzati sui corpi dei manichini, hanno registrato ogni singolo movimento corporeo per identificare gli eventuali colpi mortali o lievi. Gli ingegneri, dopo aver valutato attentamente tutti i dati ottenuti, hanno dichiarato che i manichini hanno subìto dei danni lievi.

Ciò significa che un essere umano a bordo avrebbe avuto un rischio basso di lesioni gravi o mortali. Inoltre, il sistema ad alta tensione della batteria è riuscito a staccarsi automaticamente subito dopo l’impatto, salvando la batteria da eventuali danni. Chiaramente, anche il sistema che mette in funzione gli airbag ha funzionato correttamente.

Impostazioni privacy