Mercedes davanti a tutti: svolta tecnologica impressionante, non guiderai più come prima

Mercedes, nel corso della sua storia, ha spesso dimostrato di essere un’azienda capace di fare ogni cosa. Stavolta sorprende tutti così.

La mercedes è un’azienda straordinaria. E’ riuscita in imprese che la maggior parte dei brand e dei produttori presenti al mondo poteva e può soltanto sognare, ad occhi aperti o chiusi che sia. Per la casa costruttrice tedesca, invece, spesso ciò che sogna e progetta diviene realtà.

mercedes guida autonoma di livello 3
Mercedes (electricmobility.it – Ansa)

Lo abbiamo visto molte volte attraverso il mercato dell’automotive e il motorsport. E a quanto pare lo vedremo anche in futuro, grazie ad una innovazione tecnologica davvero incredibile. Si tratta di una svolta davvero impressionante.

Ciò che vi stiamo per rivelare, infatti, cambierà per il sempre il mondo automobilistico per come lo conosciamo e lo vediamo oggi. Veniamo allo a capo di ciò e scopriamo cosa è stato effettuato da parte della stella d’argento. Che, ancora una volta, stupisce il globo intero.

Mercedes, che innovazione incredibile: è tutto vero

Mercedes è il primo marchio a raggiungere il traguardo della guida autonoma di livello 3, anticipando così Tesla e tutti gli altri rivali. Il 30 gennaio scorso aveva ottenuto la certificazione per il suo sistema Drive Pilot. Adesso ha fatto sua anche l’autorizzazione a far circolare le sue vetture in Nevada e California con l’ausilio del suo software. Ciò significa anche che Mercedes si assumerà le responsabilità in caso di incidenti con il sistema di guida autonoma attivato.

mercedes guida autonoma di livello 3
Mercedes, la guida autonoma di livello 3 è realtà: dettagli legati all’innovazione in questione (electricmobility.it – Mercedes-Benz Group)

Si tratta ad ogni modo di un importante passo in avanti rispetto al sistema autonomo di livello 2. Ma cos’ha di tanto straordinario? Nella guida autonoma di livello 3, il veicolo può assumere il controllo complrto della guida in alcune situazioni. Il guidatore può delegare completamente la responsabilità della guida al sistema e conseguentemente permettere all’auto di gestire tutte le funzioni di guida monitoraggio dell’ambiente stradale e risposta agli ostacoli compresi.

Insomma, il guidatore può distogliere lo sguardo dalla strada e svolgere altre attività. Per un lasso di tempo non più lungo di una decina di secondi, quindi è bene non distogliere lo sguardo dalla strada. Questo sistema è stato pensato per le vetture EQS e Classe S. Può essere utilizzato, per il momento, in Nevada e California. Per utilizzare questo sistema, è bene annotare alcune limitazioni. Per prima cosa, il conducente deve rimanere seduto al posto di guida e non può reclinare completamente il suo sedile. Inoltre:

  • le linee della corsia e i punti di Bott devono essere presenti e visibili in maniera chiara;
  • la larghezza della corsia deve essere sufficiente;
  • la strada deve essere asciutta e tutti i sensori devono essere liberi da ostacoli;
  • l’auto deve trovarsi su un’autostrada omologata;
  • la velocità del veicolo deve essere di circa 63 chilometri orari.

In ottica futura, Mercedes effettuerà presto una serie di test per valutare il comportamento del sistema in questione. Se tutto andrà bene, potranno essere aumentate le velocità di utilizzo del sistema e anche i luoghi in cui le sue funzionalità potranno essere adottate.

Impostazioni privacy