Renault, novità mostruosa sotto il cofano: che schiaffo alla Cina

Grande novità per quanto riguarda la casa automobilistica francese, sempre in primissima linea per la transizione verso l’elettrico.

Da quando si è cominciato a parlare di transizione e di spazio a nuove vetture elettriche, una delle case automobilistiche maggiormente impegnate in tutto ciò è stata la Renault. La nota azienda francese è letteralmente una pioniera in questo ambito.

Renault, novità elettrico
La Renault lancia la super novità per le sue auto elettriche (Ansa foto) – Electricmobility.it

In Europa infatti le prime innovazioni ecologiche e legate ad automobili ibride ed elettriche sono giunte dall’ingegneria dell’azienda di Parigi, fondata nel lontano 1898. Una vera antesignana dei veicoli del futuro, sempre al passo con in tempi in diversi ambiti motoristici.

L’ultima novità a cui sta lavorando Renault è davvero importante e segnerà una svolta per i motori elettrici. Uno schiaffo a tutte le case automobilistiche cinesi, che intendono conquistare il mercato occidentale con la loro tecnologia ecologica. Ma anche a Tesla, il colosso statunitense legato ad Elon Musk che si è prefisso l’obiettivo di sfondare anche in Europa.

Renault lancia il nuovo motore elettrico da 200 kW, svolta nel mondo dell’ecologico

La Renault pochi giorni fa ha lanciato un’innovazione che ovviamente colpirà solo i più esperti di motori, ma sicuramente farà anche gola agli appassionati di auto in generale. Stiamo parlando del nuovo motore elettrico lavorato in collaborazione con il fornitore Valeo.

nuovo motore elettrico by renault
Tutte le caratteristiche del nuovo motore Renault (Ansa foto) – Electricmobility.it

Questo nuovo propulsore ecologico si chiama E7A e sarà un aggiornamento ancora più moderno dell’ePT-160 attualmente montato su Megane e nuova Scenic E-Tech Electric. Anche il nuovo motore Renault sarà di tipo sincrono ad eccitazione elettrica, così da poter evitare l’uso dei magneti permanenti, e le relative terre rare.

L’obiettivo di Renault è quello di assicurarsi una catena di approvvigionamento di materie prime senza avere particolari dipendenze da altri Paesi. La casa parigina sarà responsabile dello sviluppo del rotore, mentre Valeo si occuperà dello statore. Spuntano anche le prime qualità e caratteristiche: motore da potenza fino a 200 kW, senza però aumentare i consumi dalla generazione precedente.

Anche questo innovativo motore passerà, come già accennato da altri costruttori, all’architettura a 800 volt. Ciò significa che le automobili che monteranno tale oggetto specifico vanteranno tempi di ricarica più ridotti grazie alla maggior potenza supportata dalla vettura in movimento.

La produzione del motore E7A sarà sviluppata nello stabilimento di Cléon, dove già oggi Renault produce l’unità da 160 kW, e dove presto uscirà dalla catena di montaggio, nel 2024, anche quella da 100 kW, che ritroveremo nella nuova Renault 5 elettrica.

Impostazioni privacy