Tesla fatta a pezzi dal bolide sudcoreano: le immagini parlano chiaro

Tesla non è la sola vettura elettrica che può fare grandi cose sul mercato. Stavolta se l’è vista davvero brutta, seppur in modo ambiguo.

Tesla è senza ombra di dubbio fra le aziende più importanti al mondo. Oltre a BYD e il Gruppo Volkswagen, quest’ultimo decisamente più lontano dal punto di vista delle vendite, non ci sono molti brand in grado di impensierire la società venditrice di automobili elettriche per eccellenza.

tesla model y drag race contro kia ev gt
Tesla (electricmobility.it – Canva)

Tuttavia, non è un marchio perfetto. Ottimo sotto molti punti di vista, ma non inscalfibile. Un esempio lampante di quanto stiamo dicendo ci arriva dal mai banale mondo del web.

Questa volta, per l’ennesima volta, il brand statunitense si è rivelato essere grandissimo protagonista. Anche se forse non nel modo in cui avrebbe sperato. Specialmente vedendo come la vicenda che stiamo per scoprire è finita.

Tesla, che smacco: è accaduto veramente

L’automobile che ha sfidato di recente la Tesla è una splendida Kia EV6 GT. Detiene due motori elettrici abbinati ad uno strabiliante sistema di trazione integrale ad una velocità, che gli dona una distribuzione peso-potenza davvero a dir poco impressionante. Il modello in questione può produrre 584 CV di potenza massima. Pesa poco più di 2.000 chilogrammi e ha un prezzo di oltre 60.000 euro.

tesla model y drag race contro kia ev gt
Tesla Model Y contro Kia EV GT, confronto impari (electricmobility.it – YouTube Edmunds Cars)

Dall’altra parte si trova invece una Tesla Model Y Performance del 2020. Costa circa 40.000 €. La velocità massima è di 249 chilometri orari. Può erogare fino a 456 CV. Pesa 2.004 chilogrammi. Le due vetture si sono confrontate in una gara di velocità voluta e sostenuta dal canale YouTube di Edmunds Cars. L’obiettivo è percorrere a tutta velocità quasi mezzo chilometro, frenare il più velocemente possibile, fare un’inversione a U e poi tornare al punto di partenza. La prima parte della corsa è stata vinta nettamente dalla Kia.

Dopo la frenata i valori si sono distribuiti più o meno in maniera paritaria, ma da quel momento al traguardo non c’è stata davvero gara. La potenza della Kia è stata davvero di un’altra categoria e praticamente impossibile da replicare per la Tesla. C’è stata anche una seconda gara, dove le vetture sono state scambiate di posizione, ma non è cambiato niente. La Kia è passato da o a 100 in 3,6 secondi. La Model Y ci ha messo 0,3 secondi in più. L’EV GT ci ha messo mezzo chilometro per sfiorare i 200 km/h in 11,9 secondi, mentre la rivale americana  ci ha messo 12,4 secondi e si è fermata a poco più di 180 chilometri orari.

Impostazioni privacy