Robotaxi, buonissima notizia: partono i test, acquolina in bocca

Vi è un grande interesse attorno al lancio dei robotaxi e a quanto pare giungono delle splendide novità per questi modelli.

Il bello della vita è che non è mai piatta, così come l’industria automobilistica che ha continuamente bisogno di rinnovarsi e rendersi più appetibile alla clientela. L’elettrico sta regalando una serie di novità straordinarie e in particolar modo si ha così la possibilità di sperimentare nuovi mezzi di trasporto che possono migliorare la vita di tutti i giorni.

Robotaxi Nuro Marco's Pizza consegne
Robotaxi fa venire l’acquolina in bocca (electricmobility.it)

Tra questi vi sono i robotaxi e si trattano di un’invenzione che ha fatto molto discutere, ma che sembrano rappresentare il futuro. Sappiamo benissimo come il grande sogno al momento della maggior parte delle case automobilistiche è quello di creare delle automobili che sappiano guidarsi in modo del tutto autonomo.

Questo rappresenta un enorme passo avanti per la società, perché nel momento in cui si avrà modo di far sì che le macchine possano trasportarci, comporterà anche un drastico calo degli incidenti. Ovviamente al momento siamo solo in fase sperimentale e non mancano i problemi, ma con i robotaxi si è giunti a un compromesso interessante per dare vita a una serie di test.

Per prima cosa si trattano di mezzi di trasporto di dimensioni molto ridotta e anche la velocità massima è limitata a un massimo di 30 km/h. Questo fa sì che per il momento non si tratti di un’automobile adatta per lunghi viaggi, ma in città si può mettere in mostra come un perfetto mezzo per la consegna a domicilio. Grazie all’idea della startup Nuro, negli Stati Uniti c’è chi sta dando grande credito a queste innovative automobili.

Robotaxi per la consegna della pizza: ecco dove è accaduto

A essere protagonista del primo grande tentativo di consegna a domicilio con l’utilizzo dei robotaxi è la Marco’s Pizza, con quest’ultima che ha deciso di accordarsi con una collaborazione con la Magna International. Con questa collaborazione le parti hanno deciso che grazie al ristorante si avrà modo di poter consegnare le pizza a domicilio con questi robotaxi.

Robotaxi Magna International Marco's Pizza consegne
Robotaxi con Marco’s Pizza (YouTube – electricmobility.it)

Questo fa sì che si possa testare il reale funzionamento di questi nuovi mezzi di trasporto di guida autonoma, con questi che non presenteranno il conducente al loro interno. Ricordiamo come si trattino di veicoli elettrici. Per poter far sì che si possano districare nel traffico, la Magna International ha montato una serie di telecamere e radar che possano così valutare i pericoli.

Al suo interno non manca la registrazione delle strade della città, in modo tale che il robotaxi si possa muovere rapidamente e arrivare nel punto indicato. Il fatto che mantenga una bassa velocità inoltre dà modo di poter garantire anche un’ottima autonomia in strada e ci si augura che si possano ottenere risultati ancora migliori rispetto al passato.

Negli USA infatti era stata la Ford a legarsi con Domino’s Pizza per la consegna a domicilio con i “robo-track”. Questi però, pur guidando in maniera autonoma, aveva al loro interno un conducente che doveva controllare che non ci fossero problemi. Un cambiamento davvero radicale che potrebbe essere esportato in tutto il mondo.

Impostazioni privacy