Gioia per chi guida: più energia, finiscono i problemi, cambiamento storico

Qualcosa di incredibile sta davvero per cambiare. All’orizzonte una novità che in molti non si sarebbero mai aspettati.

Il mondo sta cambiando, e lo sta facendo tanto velocemente quanto nettamente. Tutti i settori professionali stanno cambiando faccia.

Auto elettriche nuove batterie
Cambia tutto, di cosa si tratta (electricmobility.it – Canva)

L’innovazione tecnologica è sicuramente la chiave del futuro, e l’umanità intera la sta certamente sfruttando a più non posso per permettere a tutti quanti di arrivare ad ottenere risultati a dir poco eccitanti nei prossimi anni. Ci riferiamo in particolar modo, all’interno di questo articolo, alla transizione elettrica.

Quest’ultima avverrà nel 2035, un momento nel quale l’Unione Europea e molti governi del mondo intero daranno il via a quella che appare come una rivoluzione a quattro ruote senza alcun precedente.

Da adesso a quel momento, comunque, c’è ancora tanto su cui lavorare. C’è però un altro cambiamento molto importante da considerare, e proprio in queste ore sta venendo discusso ampiamente. Scopriamo di cosa si tratta nello specifico.

Auto elettriche, che cambiamento: di cosa si tratta

Alcuni ricercatori dell’Università del Maryland, Stato federale degli Stati Uniti d’America, hanno studiato il modo in cui le batterie al litio si guastano, sviluppando una nuova tecnologia. Questa scoperta potrebbe consentire la realizzazione di auto elettriche meno soggette agli incendi delle batterie. Verrebbe anche aumentato, così facendo, lo stoccaggio di energia. L’innovazione è stata presentata in un articolo pubblicato su Nature.

Auto elettriche nuove batterie
Auto elettriche, che cambiamento (electricmobility.it – Canva)

In poche parole elimina la crescita dei dentriti di litio, strutture dannose simili a rami che si sviluppano all’interno delle batterie al litio allo stato solido. Questo impedisce alle aziende la produzione su larga scala. Grazie a questo nuovo progetto, però, si fermerebbe la formazione di dendriti e potrebbe consentire la produzione di batterie allo stato solido per le vetture a zero emissioni. Lo studio è stato guidato da Chunsheng Wang, Professore del Dipartimento di ingegneria chimica e biomolecolare.

Le batterie interamente allo stato solido, secondo Wang, potrebbero portare ad auto più sicure rispetto alle attuali. L’obiettivo è di lanciare le nuove batterie sul mercato entro il 2026. Il produttore di batterie avanzate, Solid Power, avvierà i test della nuova tecnologia per valutarne il potenziale di commercializzazione. Si tratta di una grandiosa notizia che cambia davvero tantissime cose sul fronte della sicurezza.

Solo nelle ultime settimane abbiamo sentito di cosa può causare un incendio legato alle vetture elettriche, per quanto raro, e con queste batterie si ridurrebbe praticamente al minimo la possibilità di vedere delle fiamme su di un veicolo a zero impatto ambientale. Meglio di così non poteva proprio andare. Vedremo se tutto andrà per il meglio anche per quanto riguarda la produzione futura di questi nuovi congegni.

Impostazioni privacy