Ma quanto è bella? La nuova elettrica di Hyundai sfida Audi e BMW, fa impazzire tutti

Il marchio coreano lancia una nuova sfida a BMW, Audi e alle altre grandi: Hyundai è riuscita a stupire ancora tutti

Festeggiare i primi 10 anni di vita con una rivoluzione: è una mossa precisa e decisa quella di Hyundai, pronta ad entrare in un nuovo mondo. E per farlo ha scelto un modello della sua linea più aggressiva, il marchio sportivo N che viaggia ad una doppia velocità tra Corea del Sud e Germania, come sviluppo e prestazioni.

Hyundai 5N bellissima
Hyundai 5N sfida Audi e BMW (photo Hyundai) – electricmobility.it

Così è nata IONIQ 5 N, il primo modello completamente elettrico ad elevate prestazioni della gamma sportiva. Una prima presentazione e metà luglio, durante il Goodwood Festival of Speed in Inghilterra. Ora una seconda all’AutoMobility di Los Angeles per farla conoscere anche al pubblico nordamericano, ché tanto la sostanza non è cambiata.

Ancora prima di toccarla con mano, la sensazione è stata chiara. Se per la prima volta il marchio coreano ha scelto di puntare sulla N per un modello elettrico, significa che siamo di fronte al primo capitolo di una lunga storia.

Tutto parte dalla piattaforma modulare globale elettrificata E-GMP, ma con un passo in più che si trasforma quindi in prestazioni sulla strada. Alla base infatti c’è tutta la filosofia che caratterizza questa linea: utilizzo quotidiano semplice, perfetto controllo in curva, ma anche ottime capacità in pista.

Partiamo dall’estetica che è comunque già una parte importante IONIQ 5 N è differente dai modelli tradizionali intanto per le dimensioni. Più larga di 50 mm perché ha bisogno di ospitare ruote maggiorate, e più bassa di 25 mm.

La parte frontale è caratterizzata dalla fascia grafica N Mask, nella quale le alette attive assicurano un raffreddamento supplementare. Invece nella parte posteriore spicca un grande spoiler che migliora le prestazioni aerodinamiche ottimali.

Hyundai sfida Audi e BMW entrando in un mondo nuovo: potenza e controllo assicurate

La vera sfida ad Audi e BMW però arriva da altri particolari. I due motori elettrici arrivano ad una potenza di 609 CV che per una decina di secondi possono salire fino a 650 CV attivando l’N Grin Boost attivato. Sono alimentati da una batteria da 84 kWh, con tre diversi livelli di trazione.

Hyundai IONIQ 5N, per la strada e per la pista: tante sorprese
Hyundai IONIQ 5N, per la strada e per la pista (Press Media) – Electricmobility.it

Ma ci sono anche diverse modalità di guida per eliminare la perdita di potenza. Si può scegliere tra la modalità Drag, quindi piena potenza per un breve periodo, e la Track per avere la temperatura della batteria spalmata su tempi più lunghi. Inoltre per ottimizzare la guida sportiva Hyundai ha rinforzato gli assi di trasmissione integrati copiandoli dal Mondiale Rally.

Tanta potenzia però richiede anche un impianto frenante. Così, ecco il progetto N-tuned, con i dischi anteriori da 15,75 pollici dotati di pinze monoblocco, mentre quelli posteriori sono da 14,2 pollici.

Ma ci sono abnche gli interni a fare la differenza. In particolare Hyundai ha sviluppato il sistema di infotainment Hyundai Connected Car Navigation Cockpit. Presenta una combinazione tra un quadro strumenti da 12,3 pollici e di un display per l’infotainment sempre da 12,3 pollici con grafica e opzioni specifiche per la guida in pista.

Inoltre le funzioni N e-shift e N Active Sound+ aumentano il piacere e l’emozione della guida con una sensazione di cambio marcia intrigante. I suoni del motore e dello scarico in questo caso ricordano quelli del motore a combustione interna.

Impostazioni privacy