La tecnologia del futuro scende in campo: motore pazzesco, nessuno lo immaginava qui

L’elettrico va già in pensione? Presentato un motore totalmente rivoluzionario e green, potrebbe cambiare ancora la mobilità

Negli ultimi anni il settore che ha vissuto e sta vivendo il cambiamento più drastico è quello dell’automobile che, grazie all’avvento dei veicoli elettrici, sembra destinato in poco tempo a raggiungere l’ambizioso obiettivo delle zero emissioni.

Motore pazzesco in campo
La tecnologia del futuro è già in campo – electricmobility.it

Dopo anni di stallo, in cui poco è cambiato in ambito di mobilità, questa rivoluzione è stata colta in maniera altalenante, ma la notizia straordinaria è che dopo aver aperto questo caso di pandora, potremmo aver dato il via a un escalation positiva in grado di portare grosse novità quasi a cascata. Una nuova tecnologia sembra infatti emergere con sempre maggior prepotenza e la presentazione ufficiale di un motore funzionante, green ed in grado di abbattere tutti gli ostacoli che per ora presenta l’elettrico, nella mostra Agritecnica 2023 non poteva dunque destare maggior interesse.

Presentato il motore Kohler Direct Injection Hydrogen ad Agritecnica 2023, lancio imminente!

Sembra che ormai ci siamo quasi, dopo l’elettrico anche l’idrogeno, di cui si è molto discusso in questi anni senza mai arrivare ad una vera e propria soluzione, sembra pronto ad entrare nel mercato rivoluzionandolo ancora una volta.

La tecnologia del futuro scende in campo
Kohler Direct Injection Hydrogen (instagram-kohlerengines)-electricmobility.it

I limiti dell’elettrico li conosciamo tutti ed uno dei maggiori è sicuramente la durata delle batterie soprattutto se rapportata ai tempi di ricarica, un ostacolo non da poco che sembra ancora far titubare i consumatori. L’idrogeno da questo canto conserverebbe il fattore sostenibilità ma avrebbe applicazioni molto maggiori sia in ambito industriale che in quello dell’automotive.

Questa pioneristica tecnologia è stata applicata da Kohler Engines per la prima volta ad un motore derivato KDI 2504 TCR che sfrutta l’architettura di un normale motore a combustione ma che sostituisce l’utilizzo del carburante Diesel con L’idrogeno una notizia non da poco in quanto si potrà mantenere la stessa istallazione in macchina, occupare lo stesso spazio ed avere le stesse prese di forza e prestazioni, con l’unica differenza, non di certo banale, di portare a zero le emissioni di carbonio. È la scelta di optare per l’iniezione diretta la vera intuizione della casa che consente di preservare le prestazioni del diesel ed evitare il ritorno di fiamma, garantendo prestazioni ed affidabilità dei veicoli tradizionali.

Potrebbe essere proprio questo il vero punto di forza dell’idrogeno che sempre di più sembra destinato a diventare in futuro la vera tecnologia green legata al trasporto. Senza dubbio nel fare partire questa rivoluzione l’elettrico ha avuto un ruolo importantissimo, adesso che la corsa alla sostenibilità è partita, tuttavia, questa potrebbe diventare inarrestabile e nel futuro sembra che saremo destinati a scoprire sempre più tecnologie verdi in grado di aiutare l’uomo ed il pianeta al tempo stesso.

Impostazioni privacy