“Twingo nun te temo”: la Panda elettrica cala un tris d’assi, è imbattibile

FIAT e Renault sono sempre state rivali sul mercato, ma ora la Panda sembra aver trovato il modo di “sconfiggere” la Twingo.

Per poter lasciare a bocca aperta gli appassionati di automobili si devono creare le supercar, ma per far sì che si possa dominare il mercato è necessario dare vita a delle utilitarie che possano essere prestazionali e affidabili. Conoscono molto bene questo concetto sia la FIAT che la Renault, con la casa italiana e quella francese che stanno per scontrarsi ancora una volta.

Fiat Panda Renault Twingo elettrico futuro
Panda sfida la Twingo (electricmobility.it)

Tra le più grandi utilitarie di sempre non ci sono dubbi sul fatto che meriti una citazione la FIAT Panda, una vettura che ha saputo scrivere la storia delle quattro ruote. Il suo nome infatti è diventato glorioso fin dal 1980, anno in cui la casa torinese produsse per la prima volta questa auto.

Il risultato finale fu davvero sensazionale e nel 1983 nacque anche la variante 4×4, con la trazione integrale per la prima volta fu montata su un’auto utilitaria. La Renault capì dopo diversi anni che era giunto il momento di rispondere a tono con una novità che avrebbe sorpreso tutti, con il colosso francese che decise di dare vita alla Twingo.

Si tratta di un modello che ha conquistato tutti dal 1993, anno in cui fu lanciata sul mercato e ancora oggi è ben stabile nelle prime posizioni delle vendite di tutto il mondo. Il futuro però è elettrico, con la casa francese che ha già annunciato che tra il 2025 e il 2026 darà vita al proprio modello di Twingo a impatto zero, ma intanto la FIAT studia già le contromisure per rimanere competitiva.

La FIAT cala il tris d’assi: la Panda del futuro è attesa da tutti

Per poter fare in modo che la Panda possa dimostrarsi ancora una volta l’auto più venduta in Italia, con i suoi numeri che sono dannatamente superiori alla concorrenza, sarà importante fare sì che i clienti abbiano quanto più scelta possibile. L’elettrico al momento è indubbiamente una grande novità, ma non tutti sembrano ancora pronti del tutto ad accoglierlo.

Fiat Panda Renault Twingo elettrico futuro
FIAT Panda (Stellantis Press Media – electricmobility.it)

La FIAT infatti continuerà comunque a dare vita al modello che attualmente è sul mercato, con un ibrido 3 cilindri da 1000 di cilindrata che manterrà un prezzo estremamente competitivo, con i suoi soli 15 mila Euro. Oltre a questo però la Panda diventerà anche elettrica, ma ci saranno due versioni.

La prima sarà quella low cost per poter venire incontro alle esigenze di tutti. Monterà una batteria litio-ferro-fosfato e non si potrà andare oltre a un’autonomia di 200 km, il che la renderà un’auto perfetta per la viabilità cittadina, con il valore di mercato che dovrebbe stanziarsi sui 19.900 Euro.

Infine ci sarà modo anche di acquistare la versione ancora più prestazionale in elettrico, con quest’ultima che si migliorerà sensibilmente per quanto riguarda l’autonomia. In totale saranno 320 i km che potrà percorrere tra una ricarica e l’altra, con il costo che dovrebbe stanziarsi sui 23 mila Euro. Varietà, qualità e prezzo estremamente vantaggioso, ecco quali sono i segreti che permetteranno alla FIAT Panda di rimanere vincente e competitiva sul mercato.

Impostazioni privacy