Batterie, tempi ridotti 10 volte: c’è il via libera, nessuno era mai arrivato qui

Le batterie elettriche si stanno migliorando sensibilmente e ora giungono delle novità che potrebbero rivoluzionare il mondo delle auto.

L’obiettivo di lanciare sempre di più nella vita quotidiana le automobili elettriche per il momento è frenato da alcuni problemi che stanno bloccando la voglia dei cittadini di tutto il mondo di investire su queste auto. Uno dei limiti chiari ed evidenti a tutti è la scarsa tenuta in strada, con l’autonomia che deve essere obbligatoriamente migliorata.

Batteria BYD elettrico sperimentazione aerei
Batteria elettrica (Canva – electricmobility.it)

Si è perlato molto del limite dei costi sempre più elevati di queste auto, ma non si tratta del problema primario. Molti sono disposti a investire qualche soldo in più per dei veicoli che rappresentano il futuro, ma abbassarne la tenuta su strada non farà altro che fare il gioco delle auto termiche che saranno acquistate sempre di più.

Per questo motivo diventa essenziale per le automobili cercare di migliorare quanto più possibili le batterie e da questo punto di vista la Cina sta facendo di tutto e di più per poter fare in modo che le automobili abbiano delle prestazioni migliori rispetto a quelle attuali. Uno dei marchi che indubbiamente si sta facendo maggiormente conoscere e ammirare sul mercato è la BYD.

Il colosso ormai sta tenendo dei rapporti con la Mercedes, in modo tale da poter far sì che la casa tedesca possa investire nella produzione di auto con batterie all’avanguardia. La BYD però non si vuole limitare ai soli miglioramenti attuali e dunque ha visto che c’è un metodo che permetterà di accrescere sensibilmente la produzione elettrica riducendo sensibilmente i tempi della spedizione.

BYD e la spedizione sugli aerei: tempi mai così brevi

Per poter fare in modo che i tempi siano ridotti quanto più possibile è determinate il fatto che le batterie possano spostarsi rapidamente. Ecco perché la BYD ha avuto finalmente il via libera per poter fare in modo che si possa trasportare le batterie per via aerea, il che comporterà una sensibile riduzione del tempo fino a 10 volte di meno.

Batteria BYD elettrico spedizione aerei
BYD Dolphin (BYD Media Press – electricmobility.it)

C’è già stata la prima storica spedizione, con le FlnDreams Battery che sono arrivate da Enzhou a Francoforte in aereo. Per quanto infatti per molti questa sarebbe stata la logica soluzione fin da subito, in realtà non era così semplice e vi erano moltissimi ostacoli da superare per poter renderla possibile.

Infatti gli aerei presentano delle rigide regole per quanto riguarda la spedizione di accumulatori di grandi dimensioni, con questi che presentano un peso specifico superiore rispetto ai 35 kg. Dunque prima di salire su un aereo, queste batterie devono superare dei rigidissimi test di sicurezza, ma non solo queste, ma anche gli imballaggi nei quali si trovano al loro interno.

Il personale inoltre deve essere specializzato per la gestione di casi di emergenza e infine non può di certo mancare la documentazione nella quale è spiegata con dettaglio tutte le caratteristiche della batteria. Il peso delle batterie della BYD è superiore ai 300 kg, dunque era necessario una lunga serie di test prima di renderle sicure, ma ora il trasporto tramite aereo è diventato realtà. I costi aumenteranno, ma i tempi non saranno mai stati così ridotti.

Impostazioni privacy