1000 Km di autonomia in un attimo: nuova tecnologia, nuova sicurezza, appassionati in fermento

Rivoluzione totale nel campo delle auto elettriche. C’è una nuova tecnologia che scende in campo: più autonomia e più sicurezza, le chiavi che cambiano le regole del gioco. Tutto svelato

Il futuro delle quattro ruote è elettrico. Quante volte ce lo siamo sentiti ripetere? Il mondo dell’Automotive viaggia chiaramente verso le zero emissioni, anche se meno chiaramente ha deciso di approcciare la tecnologia del full electric. Una tecnologia che porta con sé tanti vantaggi, ma anche molte incognite che restano irrisolte e poco pratiche nella vita di tutti i giorni. L’ansia da ricarica, l’autonomia ristretta, lo stato e la sicurezza effettive della batteria: insomma, chi più ne ha, più ne metta.

Mille chilometri con una ricarica
Mille chilometri con una ricarica? Finalmente… – electricmobility.it

Qualcosa, però, si prepara a cambiare. Ed una prima ventata di aria fresca era arrivata già durante la settimana del Japan Mobility Show 2023. Toyota ha introdotto il concetto di batterie a stato solido, anche se questa tecnologia è ancora lontana dall’essere prodotta in serie. Discorso ben diverso, invece, dalla tecnologia che arriva dalla Cina e che è marchiata dal colosso asiatico delle batterie CATL. Un qualcosa che cambierà per sempre il concetto di auto elettrica, almeno secondo i test appena conclusi dalla nota azienda al di là della Grande Muraglia.

Batterie auto elettrica, nuova tecnologia dalla Cina: tutto svelato

Massima attenzione dunque alla tecnologia offerta dal pianale CIIC (CATL Integrated Intelligent Chassis). Un pianale che integra all’interno dello chassis elementi fondamentali di un veicolo EV, come batterie, propulsori elettrici e sistemi di prevenzione agli incidenti. In particolare, la tecnologia CTC (letteralmente ‘cell to chassis’) è un sistema di sensori che rendono comunicante la strada con la macchina, aumentandone in maniera esponenziale la sicurezza nella guida di tutti i giorni. Tuttavia, la sicurezza attiva non è il solo vantaggio che arriva da questa nuova tecnologia, che rivoluziona in particolare il concetto di autonomia.

Batterie CATL su pianale CIIC dettagli
Il pianale CIIC di CATL: ecco la grande svolta (Press Media) electricmobility.it

Grazie alle batterie di tipo LFP (litio, ferro e fosfato ndr), il pianale CIIC dà la possibilità di costruire auto elettriche capaci di avere oltre 1.000 chilometri di autonomia e di ricaricarsi fino all’80% della capacità totale in soli 20 minuti. Numeri e caratteristiche da game changer, che abbassano i rischi di guasti alle alte e alle basse temperature della batteria e che ottimizzano l’utilizzo delle celle batteria come mai si era visto finora. E poi, pesano molto meno rispetto alle controparti agli ioni di litio. Quando arriverà sul mercato? Molto presto. I test sono stati ormai conclusi nel corso dell’estate, con molte aziende USA ed europee pronte ad investire.

Impostazioni privacy