Rivoluzione giapponese: c’è un nuovo progettista e lavora anche per te

Il Giappone continua a far parlare di sé con una serie di migliorie tecnologiche che stanno rivoluzionando il mondo dei motori.

Ciò che negli ultimi anni sta lasciando tutti quanti stupefatti è il modo con il quale si ha la possibilità di rinnovare in modo evidente il mondo dei motori. Il Giappone da questo punto di vista è indubbiamente una delle realtà che sta ottenendo i maggiori risultati e soprattutto nel Paese asiatico vi è sempre stata la volontà di rinnovare la gamma automobilistica con delle innovazioni di primissimo piano.

Auto giapponese Mazda Intelligenza Artificiale
Rivoluzione auto giapponesi (Canva – electricmobility.it)

Sono tantissime le aziende del Sol Levante che stanno ottenendo un successo straordinario in termini di vendite e di migliorie delle automobili e non ci sono dubbi sul fatto che la Toyota stia ottenendo i maggiori risultati. Non è però questo colosso il solo a mettersi in evidenza per una serie di ottimi traguardi raggiunti, perché non si può di certo non citare anche la Mazda.

La casa nipponica è diventata famosa in tutto il mondo soprattutto per aver sfruttato con grande successo il motore Wankel. Quest’ultimo ha sempre diviso moltissimo l’opinione pubblica, con i pro e i contro che erano equiparabili, ma alla fine la Mazda ha saputo ottenere grandi successi in termini di vendita proprio per questa sua scelta audace.

Proprio per questo motivo non è mai mancata la voglia di sperimentare alla casa giapponese che continua a mettersi in evidenza per delle novità che sono pronte a sconvolgere il mercato. Ecco dunque che stanno per nascere delle automobili derivate da un progettista davvero molto particolare e che sta diventando sempre più comune anche per tutti noi.

Intelligenza artificiale crea le auto: novità dalla Mazda

A quanto pare sembra che nel prossimo futuro la Mazda potrebbe essere uno dei grandi marchi pronti a rinnovare la gamma grazie all’Intelligenza Artificiale. La notizia infatti giunge dalle parole di Naohito Saga, ovvero il responsabile della ricerca e dello sviluppo della casa del Sol Levante.

Auto giapponese Mazda Intelligenza Artificiale Sencondmind
Sede Secondmind (Secondmind Press Media – electricmobility.it)

Stando alle sue parole in questi anni è diventato necessario per le aziende automobilistiche cercare di velocizzarsi sempre di più nella creazione di nuove vetture, con una serie di migliorie che molto spesso portano anche a delle complicazioni. Proprio per questo motivo Mazda ha annunciato di aver preso parte a un accordo con Secondmind.

Si tratta di una startup con sede in Gran Bretagna che nell’ultimo periodo ha ottenuto delle sovvenzioni per ben 14,8 milioni di Euro e tra i vari contribuenti vi è anche la Mazda. La startup in questione mette infatti a disposizione la propria intelligenza artificiale, sviluppata con lo scopo di poter abbattere i tempi di produzione, e soprattutto di progettazione, delle vetture.

Secondo Secondmind, il loro sistema permetterà alle aziende di ridurre sensibilmente la tempistica per la progettazione di un’automobile, portando i tempi ad accorciarsi anche di svariati anni nel caso. Vi sarà un grande risparmio di tempo e denaro, con i prototipi che saranno ridotti del 40%, in modo tale da poter arrivare il prima possibile alla progettazione di un veicolo performante. Un cambiamento che al momento spaventa, ma che può diventare il futuro del mondo automoblistico.

Impostazioni privacy