Elon Musk, che schiaffo: il suo gioiello becca 100 Km di distacco

Elon Musk deve affrontare un duro avversario sul mercato, perché dovrà rispondere a dovere nel prossimo futuro.

La voglia di migliorare sempre di più la gamma elettrica ha fatto sì che tantissime tra le più importanti aziende internazionali abbiano deciso di produrre auto con questo motore. Si tratta di una rivoluzione eccezionale e che darà modo così di venire incontro alle necessità dell’ambiente.

Elon Musk in crisi
Che schiaffo a Elon Musk (ElectricMobility)

La Tesla è indubbiamente una delle aziende che ha lavorato più duramente per poter regalare al mondo intero dei veicoli che potessero essere in grado di unire qualità ed ecosostenibilità. Elon Musk sta facendo tantissimo da questo punto di vista e tra i modelli più attesi vi è senza dubbio il Cybertruck.

Le dimensioni e le caratteristiche di quest’auto sono uniche nel proprio genere ed è talmente elevata l’attenzione ai particolari che sta continuando a ritardare il proprio ingresso sul mercato proprio per non mostrare il benché minimo difetto. La Tesla dunque vuole fare il colpaccio con questo modello, ma non sarà l’unica a stupire tutti sul mercato.

Le rivali non vogliono rimanere di certo a guardare e hanno capito qual è il punto debola della Tesla: l’autonomia. Il colosso americano inoltre sta peggiorando sempre di più i propri dati, in modo tale da abbassare i prezzi, ma questo fa solo il gioco delle rivali, in particolar modo se questi hanno il glorioso nome di Maserati.

Maserati Quattroporte: il gioiello elettrico

Ormai da diversi anni la Maserati ha deciso di dare vita a una gamma elettrica sempre più dominante, tanto è vero che dal 2023 è entrata anche a far parte delle gare di Formula E. La casa emiliana punta a diventare leader nel settore per quanto riguarda la produzione di automobili di lusso a impatto zero e non ci sono dubbi che con la Quattroporte sarà in grado di ottenere grandi risultati.

Maserati Quattroporte, il nuovo modello elettrico
Maserati Quattroporte (Maserati Media Press – ElectricMobility)

Siamo di fronte infatti a un colosso, con una lunghezza che è in grado di toccare addirittura i 526 cm. Il suo intento è quello di potenziare quanto più possibile la tenuta su strada, con la Maserati che monta all’interno della Quattroporte la piattaforma Stla Large. Si tratta di un impianto che permetterà così di utilizzare un impianto elettrico da ben 800 V.

Molto bene anche l’autonomia, perché la batteria sarà in grado di generare un totale di 100 kWh e in questo modo rimarrà in strada per 560 km. Questo significa che la Quattroporte avrà modo di superare di ben 100 km la grande nuova realtà della Tesla Cybertruck.

Anche da un punto di vista della velocità non ci si deve di certo dimenticare il fatto che si è di fronte a una Maserati e infatti il totale comporterà un’erogazione di 760 cavalli. Molto bene anche l’accelerazione che darà così modo di passare da 0 a 100 km/h in poco meno di 3 secondi. Ancora una volta la Tesla si è resa conto come le più importanti case automobilistiche hanno deciso di fare sul serio nella realtà elettrica e con la Maserati Quattroporte, il Cybertruck dovrà vedersela con una rivale di altissimo livello.

Impostazioni privacy