Ultim’ora, ennesimo terremoto nel mondo delle auto: stop agli incentivi

Incredibile decisione del Governo che ha posto fine all’incentivo sull’acquisto delle auto elettriche e le conseguenze sono state evidenti.

Quando si è di fronte a una chiara ed evidente rivoluzione come quella che stanno affrontando le automobili in questo momento storico, è normale che ci siano dei dubbi e delle perplessità. Il motore endotermico è stato utilizzato per tanti anni ed è il classico porto sicuro sul quale affidarsi sempre.

Stop incentivi per l'acquisto dell'auto
Stop incentivi (ElectricMobility)

Non deve dunque stupire se i Governi di tutto il mondo stanno cercando in tutti i modi di venire incontro alle esigenze del popolo e per questo modo hanno voluto così dare vita a degli incentivi per l’acquisto di auto elettriche. In futuro ovviamente non sarà così, perché il progresso sta portando proprio alla nascita di una società con solo queste vetture.

Al momento è però innegabile che l’arma degli incentivi stia aiutando e non poco la vendita delle auto elettriche, con il Governo italiano che al momento utilizza la mossa degli “Ecobonus”. Si tratta di un metodo che permette di risparmiare 3000 Euro per l’acquisto di una nuova auto elettrica, ma il valore aumenta ancora di più in caso di rottamazione.

Se il proprio veicolo dovesse essere vecchio e inquinante, ecco allora che si otterrebbe uno sconto di mercato di ben 5000 Euro. In Italia ci sono ancora tanti fondi dai quali poter pescare per poter vedere crollare il prezzo della propria auto elettrica, ma non è così in tutto il mondo.

Crollano le vendite in Germania: disastro alla fine dei fondi

Chi invece ha dimostrato di essere molto più propensa all’acquisto di nuove auto elettriche è la Germania. Ci sono stati infatti grandi riscontri dal Paese teutonico, tanto è vero che gli incentivi stanziati per poter mettere le mani su una nuova auto elettrica sono terminati con largo anticipo.

Crollo delle vendite in Germania
Auto elettrica (ElectricMobility)

Il problema è che a settembre i fondi non c’erano più e dunque vi è stato un crollo delle vendite. Il paragone deve essere portato avanti sia con lo stesso periodo dell’anno scorso che con quello dei mesi precedenti. Ad agosto infatti sono state ben 86.649 le auto elettriche vendute in Germania, il 170% in più rispetto ad agosto 2022.

Il problema è che a settembre la situazione è stata drammatica, perché con la fine degli incentivi si è passati a soli 31.714 auto, dunque una diminuzione del 28,6% rispetto allo stesso mese dell’anno del 2022. Un crollo del 63% in un solo mese di differenza è un qualcosa che non si vede comunemente e in generale il mercato delle auto elettriche in Germania è stabile, anzi vi è uno 0,1% in meno rispetto ai primi nove mesi del 2022.

I numeri però devono essere valutati con attenzione. Non si tratta probabilmente di un acquisto di comodo da parte del popolo tedesco, ma il fatto che nel 2024 ripartiranno altri nuovi incentivi, probabilmente sta facendo attendere pochi mesi gran parte delle persone. Fa sicuramente piacere però vedere come ci siano nazioni che si stanno fiondando in modo sempre più convinto sulle auto elettriche e la speranza è che questa possa rivelarsi in futuro anche la tendenza in Italia.

Impostazioni privacy