Assicurare l’auto elettrica: il grosso problema di cui nessuno ti parla

Come si deve procedere per assicurare l’auto elettrica? E’ bene essere informati su quanto previsto per legge se non si vuole commettere errori.

Prima di acquistare una nuova vettura è più che naturale informarsi sui costi che si dovranno sostenere, ben sapendo che questi non si esauriranno con quanto previsto per l’acquisto, Ci sono infatti delle spese fisse che dovranno essere messe in conto, indipendentemente dal modello. E’ il caso del bollo e della polizza, anche se in quest’ultimo caso le condizioni possono variare a seconda delle scelte fatte dall’intestatario, non solo in merito alle garanzie accessorie che si decide di inserire.

Problemi assicurazione auto elettrica
L’auto elettrica può essere un grosso grattacapo da assicurare – electricmobility.i

Si teme infatti che assicurare l’auto elettrica possa prevedere caratteristiche diverse, oltre a un eventuale salasso a causa della minore diffusione di questo genere di veicoli. Questo può rivelarsi un motivo che può spingere a puntare su un altro tipo di macchina, ben sapendo che anche a livello di listino il prezzo è già in partenza più elevato.

Assicurare un’auto elettrica: è tutto così semplice

La differenza a livello di costi tra un’auto elettrica e una a motore termico può essere evidente, ma la situazione cambia fortunatamente in meglio quando si analizzano le spese di gestione. Ci sono ad esempio delle compagnie, quali Unipol-Sai e Generali, che garantiscono uno sconto quando si desidera assicurare un modello simile, scelta fatta per favorire la diffusione di questo genere di veicoli, destinati a essere il nostro futuro.

C’è però un problema di cui in pochi sono a conoscenza, che potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio per gli utenti. E’ il caso ad esempio, secondo quanto riporta l’agenzia Reuters, dei danni riportati dai battery pack: non sono poche le società che operano nel settore che spingono i clienti a rottamare questo genere di vetture perché il costo da sostenere è ritenuto eccessivo. Un modo di fare che si riscontra anche per veicoli che hanno pochi anni di vita e che quindi potrebbero essere utilizzati ancora a lungo.

Problemi assicurazione auto elettrica
Il problema è nel costo e nella delicatezza della batteria – electricmobility.it

I problemi maggiori vengono riscontrati soprattutto per chi sceglie un marchio specializzato in “auto alla spina” come Tesla. Elon Musk ha infatti deciso di lanciare una polizza ad hoc per le sue vetture, in grado di garantire un risarcimento anche per il furto di cavi utilizzati per la ricarica ed eventuali danni subiti dalla batteria in seguito a un incidente. Almeno per ora, però, il servizio non è disponibile in Italia, questo non può che essere quindi un inconveniente da non trascurare e che può spingere gli utenti a preferire un altro brand.

Le batterie devono cambiare

E’ inevitabile però che situazioni simili debbano essere ridotte, specialmente se non si vuole arrivare un circolo visioso in cui possono bastare poche decine di migliaia di chilometri per arrivare a una rottamazione di un veicolo. Almeno ufficialmente si sostiene come sia più difficile che le vetture di questo tipo possano subire danni legati a un incidente a causa della dotazione di sicurezza a bordo, ma ben diversa è la reale efficienza della batteria.

L’auspicio è che le case automobilistiche possano rendere conto e possano lavorare per far sì che questo importante accessorio possa durare di più.

Un beneficio non potrebbe che esserci anche quando si deve assicurare l’auto elettrica, visto che c’è il rischio concreto che le compagnie possano volersi tutelare da questo rischio facendo lievitare i costi.

Impostazioni privacy