Tesla, novità rivoluzionaria per i conducenti: da oggi non saranno più in pericolo | Cosa cambia

Ancora polemiche sulla sicurezza di Tesla, il marchio risponde con una decisione storica che cambia radicalmente il modo di guidare le sue vetture. 

Nel corso degli ultimi anni, il marchio californiano Tesla è stato al centro di numerose polemiche che riguardano principalmente la sicurezza dei suoi prodotti. Tra le cose che hanno fatto maggiormente discutere, il sistema di autopilota che non sempre si è rivelato all’altezza della situazione, i motori elettrici e la chiusura centralizzata della vettura.

Sicurezza Tesla
Ora la Tesla è molto più sicura (Canva) – Electric Mobility.it

Inevitabile che un marchio con una grande influenza e anche reputazione nel mondo dell’automotive quindi impugni la questione a due mani impegnandosi per risolvere almeno le criticità più evidenti dei suoi modelli, nonostante a detta degli esperti, le Tesla rimangano auto davvero sicure, molto più di alcune loro concorrenti che sono uscite negli ultimi anni sul mercato.

Una delle questioni più pressanti riguardo la sicurezza stradale in genere, non solo legata a questo tipo di automobile, riguarda comunque l’attenzione che il guidatore deve mantenere sulla strada mentre guida, un problema che causa migliaia di incidenti l’anno secondo organizzazioni come la NHTSA americana: la casa americana vuole correggere anche il comportamento dei conducenti e non solo delle automobili…

Sveglia o mi fermo

Teoricamente parlando le Tesla hanno già un sistema importante per monitorare l’attenzione del conducente alla guida, includendo di serie una funzione che arresta la vettura se il volante non viene tenuto con due mani. E’ però in arrivo per il 2024 almeno sulla Model 3 un nuovo aggiornamento del sistema noto come Driver Drowsiness Warning che sarà capace anche di capire se il guidatore si sta stancando e non tiene più lo sguardo sulla strada come si deve.

Interno Tesla
L’abitacolo di Tesla ora è un luogo sicuro! (Pinterest) – Electric Mobility.it

Negli anni passati Nissan con la sua Coccoon – un’auto mai uscita – aveva inventato un sistema che “schizzava” il conducente se questo non teneva decisamente il volante: la casa Tesla è un po’ meno estrema ed ha semplicemente introdotto un sensore che controlla la posizione del guidatore, segnalandogli con una serie di allarmi un eventuale colpo di sonno imminente. Il sistema è importante e si può si disattivare. Ma perchè farlo se potrebbe salvare delle vite?

Queste informazioni ci arrivano in diretta dal manuale di guida della vettura, aggiornata l’anno prossimo in merito al progetto di Tesla di svecchiare la gamma che forse, ci porterà sul mercato anche modelli come il Semi e il Cybetruck che attendiamo ormai da tempo; questa invenzione mette i puntini sulle “i” sull’impegno che il brand sta proponendo nel campo della sicurezza stradale, negli ultimi anni.

Impostazioni privacy