Auto elettriche, notizia tragica: in Italia c’è un dato agghiacciante

Le auto elettriche sono sempre più ambite e ricercate, ma in Italia sta accadendo qualcosa che sta limitando e non poco il mercato.

Dal 2019 in poi è iniziata una sensibile campagna di sensibilizzazione per poter migliorare quanto più possibile il dramma riguardante il pianeta. L’inquinamento è uno dei grandi mali dei nostri giorni e i Governi di tutto il mondo stanno cercando quanto più possibile di migliorare la situazione con una serie di iniziative indubbiamente lodevoli.

Auto elettrica, ecco cosa succede in Italia
Auto elettrica (ElectricMobility)

Tra le grandi novità di questi tempi non si può di certo non citare la sempre più evidente crescita da parte delle auto elettriche. Queste infatti si stanno mettendo in mostra con una serie di cambiamenti che le stanno portando a essere sempre più apprezzate, soprattutto perché dimostrano di essere prestazionali oltre che ecologiche.

Due aspetti che sicuramente le portano a far sì che le più grandi aziende e livello internazionale stiano investendo moltissimo su questo mercato. Ormai non sono solo più le nuove realtà a investire sull’elettrico, ma è eccezionale vedere come i più grandi marchi a livello mondiale ormai si siano convinti a tutti gli effetti.

In Italia non mancano di certo gli incentivi, in particolare generati dalla presenza degli Ecobonus. Questi ultimi danni modo di poter risparmiare fino a 5000 Euro sull’acquisto del proprio mezzo a impatto zero, ma per ottenere simili cifre sarà necessario rottamare anche il veicolo usato. Purtroppo i dati nel Belpaese al momento continuano a essere molto deludenti e si dovrà fare qualcosa per poter invertire la tendenza.

Male le auto elettriche in Italia: i dati sono deludenti

Ecco dunque che anche nel settembre del 2023, come riporta il sito motori.quotidiano.net, le vendite delle auto elettriche in Italia sono state estremamente deludenti. Si parla infatti di un numero che è stato del 3,6% inferiore rispetto alle attese della vigilia e questo non fa altro se non rallentare sempre di più la transizione ecologica.

Male le vendite in Italia delle auto elettriche
Auto elettrica (ElectricMobility)

Si tratta di un problema evidente, nonostante in sé e per sé anche in Italia ci siano dei numeri molto più positivi rispetto a un solo anno fa. In generale infatti le immatricolazioni di nuove automobili in questi primi 9 mesi di 2023 portano a un miglioramento del 20,4% di auto vendute rispetto allo stesso periodo del 2022.

Le elettriche fanno ancora meglio, dato che si stanziano su una favolosa percentuale del 27,6%, il problema è che non è soddisfacente come si sarebbe pensato. In totale infatti le auto elettriche hanno cambiato davvero di poco il loro impatto sul mercato, perché le 36109 auto del 2022 rappresentavano il 3,5% complessivo e ora, con queste 46.063, si stanziano solo al 3,9%.

Numeri che dunque non aiutano di certo e che fanno sì che l’Italia sia all’ultimo posto per quanto riguarda l’impatto sul mercato tra le nazioni considerate dell’Europa Occidentale. Sotto di essa ci sono solo la Polonia (al 3,5%), la Croazia (al 2,8%), la Repubblica Ceca (al 2,7%) e la Slovacchia (al 2,4%).

Il Nord Europa comanda largamente questa classifica, basti pensare come in Norvegia l’83% delle automobili sia a impatto zero, con l’Islanda seconda al 39% e la Svezia terza a 37,8%. Sarà dunque importante un sensibile cambiamento di rotta da parte degli italiani in fase di acquisto di una nuova auto.

Impostazioni privacy