Non è una moto degli anni ’50, è completamente elettrica: il folle modello che arriva dal Nord Europa

Per poter essere vincenti in futuro è necessario non dimenticare mai il passato e questo è il motto di una nuova azienda del Nord Europa.

Bisogna sempre ricordarsi da dove si arriva per poter aspirare poi in un secondo tempo a migliorarsi e a perfezionarsi. Le moto elettriche ormai sono una realtà che si sta imponendo sul mercato, ma per far sì che la gente le possa amare quanto più possibile, è necessario che sorgano una serie di novità intriganti e che in qualche modo si possano ricordare i vecchi modelli.

Dal Nord Europa un modello mai visto
Non è una moto degli anni ’50 (electricmobility.it)

Gli anni ’50 sono stati un periodo di grande splendore, con la gente che non voleva più guardarsi indietro visti i drammi della guerra. Il boom economico aveva comportato così una miglioria evidente nello stile di vita delle persone che ormai erano sempre più intenzionate a spendere i loro guadagni e investire per migliorare la propria esistenza.

In questo periodo sono nati i primi movimenti che hanno cambiato il mondo e le motociclette hanno vissuto un periodo d’oro. Sono tantissime le realtà di quella decade che ancora oggi hanno saputo imporsi sul mercato dell’usato, con il loro costo che si è fatto sempre più oneroso.

Per questo motivo nel Nord Europa è nata un’azienda che ha pensato bene che questo fosse il momento perfetto per poter unire passato e futuro. Lo stile delle moto del tempo è indubbiamente uno dei più affascinanti, ma non si può di certo negare il fatto che si trattavano di due ruote estremamente inquinanti. Ecco perché basta partire da quel design e inserire un motore elettrico per poter ottenere uno dei risultati più sorprendenti nella storia delle motociclette.

RGNT: le moto del passato in formato elettrico

La grande idea di rinnovare il mondo dei motori partendo però dai modelli che hanno fatto la storia in passato è venuta in mente a Jonathan Astrom. Quest’ultimo è il fondatore nel 2020 dell’azienda RGNT, con la sede a Kungsbacka, in Svezia. La nazione scandinava si sa che è una di quelle maggiormente attive per quanto riguarda lo sviluppo della gamma elettrica e questa realtà però ora ha dato vita a due modelli.

RGNT Classic SE, la moto novità dal Nord Europa
RGNT Classic SE (RGNT Media Press – electricmobility.it)

Questa azienda presenta sul mercato la Scrambler e la Classic e vedendole a primo impatto sembrano a tutti gli effetti uscite da un film in bianco e nero degli anni ’50. Al loro interno però non vi era il classico e rumoroso motore endotermico di quel tempo, bensì si è deciso di passare a una versione elettrica da 21 kW.

In questo modo la moto può toccare un picco massimo di 120 km/h come velocità e inoltre la durata in strada tra una ricarica e l’altra le dà modo di garantire un’autonomia di 150 km, grazie a una batteria da 9,5 kWh. La ricarica non è eccessivamente veloce, infatti per passare dallo 0 al 100% c’è bisogno di una tempistica di ben 4 ore.

Queste moto sono realizzate solo su richiesta, dunque sono i clienti che hanno la possibilità di modellare le due ruote a propria immagine e somiglianza. Il costo di partenza per la Classic è di 14.495 Euro, mentre per la Scrambler cresce leggermente a quota 15.495 Euro.

Impostazioni privacy