Terribile notizia in casa Tesla, Elon Musk al tappeto: cos’è successo

Pessime notizie per Elon Musk, con il CEO della Tesla che ha subito un duro colpo dal quale non sarà facile rialzarsi.

Da anni la Tesla ha dimostrato di essere il grande punto di riferimento a livello mondiale per la produzione di auto elettriche. Il colosso americano infatti è cresciuto al punto tale da avere creato diverse gigafactory in tutto il mondo e così facendo ha creato non pochi posti di lavoro e l’espansione delle auto Tesla è incredibile.

Elon Musk al tappeto
Elon Musk, terribile notizia (electricmobility.it)

Purtroppo negli ultimi anni non sono di certo mancati i problemi, con la produzione che ogni tanto ha dovuto subire dei rallentamenti e i dati di J.D. Power non sono del tutto positivi. La volontà di migliorarsi sempre di più da un punto di vista tecnologico hanno comportato una serie di problemi per quanto riguarda la meccanica della vettura.

Ecco perché sono diversi i clienti che non sono del tutto soddisfatti e soprattutto ormai la concorrenza è diventata sempre più evidente. Lo spauracchio per il mondo occidentale in questo momento è rappresentato dalla Cina, con questa nazione che ormai vanta al proprio interno una serie di aziende che stanno lavorando duramente per migliorare la realtà elettrica.

Quello che sembra incredibile è che nel terzo trimestre del 2023 c’è stato chi ha saputo fare meglio della Tesla. Un risultato che fino a poco tempo fa sembrava davvero impossibile e che dovrà obbligatoriamente comportare delle pesanti riflessioni.

BYD supera la Tesla: vendite record nel terzo trimestre 2023

Ciò che ormai era nell’aria da tempo ora è anche confermato dai numeri. La BYD è un’azienda che da anni sta lavorando duramente per poter diventare una delle marche più ambite nel mondo dei motori e nel terzo trimestre del 2023 non c’è stata nessuna azienda al mondo che ha ottenuto migliori risultati.

La BYD supera la Tesla nelle vendite
BYD Seal (BYD Press Media – electricmobility.it)

Infatti la BYD ha potuto brindare per il più alto profitto della propria storia, con la realtà di Shenzhen che ha concluso i tre mesi con un guadagno d 10,4 miliardi Yuan, ovvero 1,33 miliardi di Euro. Polverizzato dunque il precedente record del quarto trimestre del 2022, momento in cui la BYD chiuse con un guadagno di 940 milioni di Euro.

Già nel 2022 c’era stato una vendita superiore di auto BYD nel mondo rispetto alla Tesla, ma il costo delle vetture statunitensi aveva permesso a Elon Musk e soci di mantenere il dominio per i guadagni. In questo trimestre invece la BYD ha superato la Tesla anche da questo punto di vista, grazie alla vendita di ben 822.094 veicoli, con un aumento del 17,4% rispetto al secondo trimestre del 2023.

Il costo di queste automobili è abbordabile per tutti, infatti si passa da un valore di mercato tra i 12.850 Euro e i 25.500 Euro. Questo permette così di dimostrarsi molto più competitivi e raccogliere una maggiore fetta di clientela, anche nei confronti delle rivali interne della NIO e della Li Auto. Per queste e per la Tesla infatti si parte da un valore di mercato attorno ai 40 mila Euro, il che le porta a essere ancora delle vetture elittarie e ora la BYD può guardare tutti dall’alto verso il basso.

Impostazioni privacy