Auto elettriche, rivoluzione epocale: finalmente lo avranno anche loro

Cambia tutto per le auto elettriche con l’ultima novità che è stata brevettata da uno dei più grandi marchi a livello mondiale 

Finalmente anche le auto a batteria avranno una specifica che era proprio di molti modelli delle vetture termiche. Questo cambiamento potrà fare molto piacere ad alcuni appassionati del genere.

Prima volta auto elettriche
Anche le aute elettriche ce lo avranno – electricmobility.it

A guidare e possedere un’auto elettrica bisogna farci l’abitudine. Ebbene sì, perché quando si possiede una vettura a batteria innanzi tutto cambia il nostro approccio con il rifornimento. Dobbiamo tener presente l’autonomia e il luogo di ricarica, andando a individuare la colonnina più vicina e comoda o fornendo la nostra abitazione di un wallbox. tutti piccoli accorgimenti che ci portano a modificare vecchie usanze ma anche a risparmiare dei soldi, vista la pesantissima inflazione che ha colpito la sfera dei carburanti.

Poi come detto cambia la guida rispetto ad un ICE, visto che le EV ad esempio non hanno sound e producono un accelerazione diversa (spesso anche superiore). Inoltre, come tutti coloro che ne posseggono una hanno notato, le auto elettriche non hanno il cambio manuale. Basta accelerare e tutto funziona in automatico, stesso discorso anche per le scalate. Questo di certo toglie un po’ di gusto alla guida, specie per tutti colori che sono ancora legati al vecchio stile della manopola e al gioco frizione.

Auto elettriche, arriva il cambio manuale: la svolta studiata dalla Toyota

Proprio per venire incontro agli amanti del “vintage” e della guida con il cambio, la Toyota ha deciso di studiare una soluzione che li renderà felici.

Ovviamente le elettriche di loro non prevedono un vero e proprio cambio, ma basta spingere l’acceleratore per procedere. Una BEV con cambio manuale è quindi una vera rivoluzione e oltre al colosso giapponese ci sta pensando anche la BMW.

Novità sul cambio delle auto elettriche
Cambio manuale sulle auto elettriche (ElectricMobility – Pixabay)

Per capire come funzionerà nello specifico basta immaginare un pedale frizione classico, un box da 6 rapporti e la connessione con diversi sensori. Questi ultimi rilevano il movimento del pedale frizione per simulare il normale comportamento che avviene nei motori termici.

La coppia erogata dal motore elettrico si comporta di conseguenza con l’impulso del sensore, rendendo il tutto simile a quanto avviene nelle ICE. Per rendere il tutto ancora più realistico ci sono anche dei suoni associati, che escono dagli speaker dell’auto e trasformano il sound rendendolo più aggressivo.

Un passo avanti verso una rivoluzione che dovrebbe compiersi entro il 2035, quando non si venderanno più auto con motori termici. Una sfida da vincere per i costruttori, per non far perdere il gusto della guida agli automobilisti nonostante la svolta ecologica imposta.

Impostazioni privacy