Auto elettrica e risparmio: cosa devi sapere per non buttare i tuoi soldi

Il costo delle auto elettriche per molti sta diventando un problema, ma ci sono dei modi straordinari per poter risparmiare.

Sono sempre di più le persone che decidono di investire nell’acquisto di un’automobile elettrica, non interessandosi al fatto che queste subiranno sicuramente dei miglioramenti in futuro. Le vetture a impatto zero sono al momento estremamente funzionali, con i costi delle ricariche che indubbiamente sono inferiori rispetto a un pieno di benzina o di gasolio.

Auto elettrica batteria tariffe costi
Auto elettrica, ecco come risparmiare (electricmobility.it)

Qualcuno avrebbe da ridire nel momento in cui ci si imbatte con un costo di mercato iniziale superiore rispetto alle auto termiche. Sono evidenti alcuni casi dove si ha la possibilità di scegliere e spesso il costo si innalza del 50% tra benzina ed elettrico, come per esempio nel caso della Jeep Avenger.

La casa americana infatti mette sul mercato questa auto in versione termica con un costo di 24 mila Euro, mentre per quella elettrica si stanzia sui 37 mila Euro. Per questo motivo chi decide di investire sull’elettrico deve essere consapevole che un maggiore investimento iniziale alla fine comporta in un secondo tempo un risparmio notevole.

Non tutte le colonnine però hanno la stessa tariffa e dunque non è possibile trovare un costo univoco per l’energia da immettere nella propria batteria. Le aziende inoltre hanno deciso di investire e non poco su una serie di innovazioni straordinarie, come per esempio il fatto di garantire ai clienti degli abbonamenti, in modo tale da pagare di meno nel lungo periodo e alcune sono decisamente vantaggiose.

Da Enel X a Be Charge: ecco la miglior ricarica

Sono moltissime dunque le aziende che hanno deciso di lanciarsi in una serie di offerte legate al mondo dell’elettrico, con la più nota di tutte che indubbiamente è Enel X. L’azienda dà modo di poter ricaricare comodamente la propria auto gestendo il tutto semplicemente con l’app Enel X Way e sarà dunque molto semplice poter dare il via a un abbonamento a basso costo.

Auto elettrica batteria tariffe costi
Enel X Way (Ansa – electricmobility.it)

Per prima cosa vi è il City, con quest’ultimo che permetterà di ricevere 80 kWh al mese per un costo di 49 Euro. Sale invece a 79 Euro per 160 kWh, con la Travel, ma si fa ancora più vantaggiosa in proporzione nel momento esatto in cui si passa all’offerta Travel Plus, con quest’ultima che permette con 129 Euro di usufruire di un totale di 320 kWh in un mese.

Diverse invece le offerte che vedono come protagonista la Be Charge, con questa azienda che tendenzialmente comporta un costo che varia dai 0,65 Euro al kWh per la ricarica lenta e di 0,95 Euro al kWh per quella veloce. Inoltre ci sono diversi piani tariffari che si chiamo Be Start, Be Medium e Be Premium e si avrà così un risparmio che va dal 20 al 40%. Il costo per la tariffa standard è di 9,99 Euro, poi si passerà a 13,90 Euro e infine a 19,90 Euro al mese.

Interessante anche l’offerta di Telepass Plus, con quest’ultimo che permette di appoggiarsi prettamente alle stazioni A2A. Il costo per ricaricare la propria auto elettrica in questi casi varia da una ricarica lenta da 0,70 Euro al kWh, mentre è molto conveniente quella veloce, dato che rimane sui 0,80 Euro al kWh.

Impostazioni privacy