Batterie, si rovescia tutto: la vecchia tecnologia è già obsoleta

La nuova tecnologia per le batterie della auto elettriche può stravolgere tutti i parametri che oggi conosciamo. Una vera rivoluzione

Dopo pochi anni già rischia di andare in pensione la famosa tecnologia agli ioni di litio che caratterizza le nostre auto elettriche. Il passo avanti rappresenta un cambiamento di materiale, davvero innovativo.

Nuove batterie per EV
Una nuova tecnologia per le batterie – electricmobility.it

Quando parliamo di auto elettriche ovviamente parliamo di batterie. Il motore delle nostre EV è praticamente il 40% della spesa di acquisto e rappresenta la vera discriminante nella scelta. Il discorso sulle batterie che alimentano le vetture elettriche è piuttosto complesso è ha subito nel corso di questi ultimi anni una profonda revisione. Diciamo che sono cambiate le carte in tavola per quanto riguarda la costruzione di questi preziosi componenti, vista la situazione geopolitica internazionale, la difficoltà di reperire materiali “rari” e la fornitura di alcuni Paesi logisticamente fondamentali.

Le batterie agli ioni di litio hanno un costo così elevato perché al loro interno troviamo tracce di metalli preziosissimi come il cobalto, il nichel e appunto il litio. Con il passare del tempo e l’avvio di una produzione su larga scala il costo si è abbassato dell’80% circa, in un intervallo di circa 8 anni (2013-2021). Questo ha portato ad un ridimensionamento del prezzo delle macchine elettriche, ma ancora tanto si può fare in tal senso. Proprio per questo si stanno studiando componenti alternativi per assemblarle, cercando di utilizzare dei materiali più semplici da reperire.

Batterie, arrivano quelle agli ioni di sodio: tutti i vantaggi rispetto al litio

La ricerca scientifica in materia ha partorito una soluzione che potrebbe rappresentare una vera svolta per l’imminente futuro: la batteria al sodio. Il sodio è un metallo molto abbondante sul nostro pianeta e ha un prezzo sul mercato che sfiora il 3% di quello del litio.

Batterie agli ioni di sodio
Cambia tutto con le nuove batterie (Electricmobility – Facebook)

Le batterie con questo materiale hanno più o meno la stessa capacità di generare potenza ma costano assai di meno. Per ora la loro densità energetica è pari a quella delle batterie classiche di 10 anni fa ma si stima che entro il 2025 si possa arrivare ad un sostanziale pareggio (circa 140 wattora per chilo, sempre meno dei 200 Wh/kg del litio).

Il vantaggio di usare gli ioni di sodio è rappresentato dal fatto che questi ultimi riescono a mantenere quasi tutta l’energia che accumulano quando fa freddo. Un particolare che le rende molto indicate oltre che per le automobili soprattutto per lo stoccaggio di rete. Sono leggermente più grandi di quelle al litio e questo può rappresentare uno svantaggio per i veicoli, ma con il tempo anche lo spazio di certo verrà ridotto.

Impostazioni privacy