L’inverno avanza, l’elettrica si ferma: cosa si può fare

L’inverno non è di certo un grande alleato nei confronti delle auto elettriche, con il freddo che diventa un problema sempre più chiaro.

La transizione ecologica sta comportando una serie di straordinari cambiamenti nel mondo della mobilità, con le grandi aziende che hanno dimostrato di creare una serie di modelli elettrici di altissimo livello. Siamo solo ai primissimi anni nei quali si sta realmente puntando su questa gamma e infatti i problemi non mancano.

Auto elettrica problema autonomia batteria crolla
Problemi in inverno per le auto elettriche (Canva – electricmobility.it)

Lo stanno notando ancora di più i clienti delle auto elettriche in questo periodo invernale, con il freddo che si è fatto sempre più pungente in tutta Italia. In moltissimi paesi la neve è ben presente sulle strade e questo risulta essere un vero e proprio dramma per le auto elettriche che crollano ancora di più nelle prestazioni.

Non ci sono dubbi che le auto elettriche abbiano nell’autonomia uno dei loro principali problemi ed è proprio questo che sta frenando molte persone. Inoltre, quando una casa automobilistica dichiara il massimo di chilometri che può percorrere un veicolo, molto spesso si rifà con un massimo tra i 70 e gli 80 km/h di media.

Questo significa che in autostrada i numeri crollano ancora di più, ma quando si è in inverno questi dati non troppo positivi peggiorano ancora di più. Da diversi anni è evidente come le auto elettriche crollino nelle prestazioni con il freddo, ma ci sono una serie di possibili trucchi che permettono di migliorare la tenuta su strada.

Batteria auto elettriche in inverno: come ridurre il crollo

Non tutte le automobili elettriche hanno la stessa risposta al freddo, con la Volkswagen ID.3 è una di quelle che soffre maggiormente le basse temperature. Infatti la casa teutonica dichiara un’autonomia massima di circa 340 km, ma con il freddo difficilmente questo modello ha mantenere almeno i 300 km.

Auto elettrica problema autonomia batteria crolla
Problemi di tenuta delle auto elettriche in inverno (Canva – electricmobility.it)

Migliora un pochino la situazione con la Tesla Model 3, ma in realtà ormai nessuno può negare il fatto che le vetture elettriche abbiano dei problemi in inverno. Per poter evitare di ridurre sensibilmente l’autonomia è necessario evitare di utilizzare tutta una serie di accessori e strumenti che fanno parte della vettura a impatto zero.

Per esempio il riscaldamento si dovrebbe utilizzare solo nel momento in cui l’auto è ancora collegata alla batteria, in modo tale da scaldare l’ambiente e allo stesso tempo non ridurre l’energia. Un altro aspetto che deve essere tenuto in considerazione da chiunque dovesse mettersi al volante in inverno con le auto elettriche è provare a limitare gli scossoni nello stile di guida.

Limitare le frenate brusche e anche le curve troppo energiche è uno dei migliori metodi per far durare maggiormente la propria auto elettrica. Mantenere l’automobile in carica fino all’ultimo momento è un altro aspetto da tenere in considerazione, ma in ogni caso si tratterà sempre di un semplice limitare i danni. Le aziende sanno che le batterie del futuro dovranno per forza modificarsi e migliorarsi per poter affrontare l’inverno nel modo migliore e senza crollare nelle prestazioni.

Impostazioni privacy