Scooter elettrici, grande equivoco sulla patente: cosa si può guidare e cosa no

Senza patente è possibile mettersi in sella ad uno scooter elettrico? Cosa dice la normativa e le eccezioni.

Sono ormai sempre più diffuse sulle strade italiane. Sono le microcar, le mini-auto classificate come quadricicli leggeri, rigorosamente elettriche, che, a fronte di una velocità massima di 45 km/h e di una potenza non superiore ai 26 cv, possono essere guidate anche dai 14enni e da coloro che sono privi della patente B, acquisibile soltanto una volta raggiunta la maggiore età.

Patente scooter elettrico, cosa prevede il Codice
Patente scooter elettrico obbligatoria (Canva) – Electricmobility.it

Ma cosa succede se anziché una quattro ruote, si preferisce una moto a batteria? Vale lo stesso discorso?

Scooter elettrico e patente, come stanno le cose

Un tempo erano gli adolescenti bramare il motorino, oggi è più un veicolo utilizzato dagli studenti universitari e dagli adulti per dribblare il traffico, compagno costante delle grandi città. Tuttavia qualche giovane interessato all’argomento è rimasto ancora, specialmente quelli che abitano in zone poco coperte del trasporto pubblico, dove spostarsi con il monopattino non è fattibile e la bicicletta è poco pratica.

Tornando al nostro quesito, dobbiamo dire che, purtroppo o per fortuna, non ci si può mettere alla guida privi di licenza. Anche per lo scooter a spina, quindi, bisogna adeguarsi.

Stando a quanto stabilito dal Codice della Strada, le norme da seguire sono le stesse delle due ruote a motore termico. Ad esempio la classificazione secondo i kilowatt. Se si va oltre i 4, da ciclomotore come il Cinquantino, diventa motociclo.

Dunque, per capire come orientarsi tra le varie patenti, bisogna prima avere chiaro che scooter si ha in mente di comprare. Se, come detto, non supera i 4 kW, bisogna acquisire la AM e avere almeno 14 anni.

Se invece si eccede tale potenza, che deve comunque restare entro gli 11 kW o se si tratta di un triciclo entro i 15 kW, è necessario conseguire la A1 e quindi aver compiuto almeno 16 anni.

I maggiorenni già in possesso della licenza A possono tranquillamente guidare i motorini a zero emissioni, senza alcun vincolo di potenza. Qui va sottolineata la questione età. In quanto bisogna aspettare i 24 anni per il conseguimento. Altrimenti, se si ha la A2 da almeno un biennio, si può ottenere la patente più completa, ma solo se si hanno almeno 20 anni. Dai 21 anni in poi si possono altresì guidate i tricicli da oltre 15 kW.

La procedura per ottenere il permesso è condivisa con tutte le altre tipologie. Quindi ci si può affidare all’autoscuola, o affrontare l’impegno da privatisti. Il costo dell’iter varia a seconda del tipo di patente che si desidera e dal numero di guide che si decide di fare con l’istruttore, prima dell’esame. Questo, come al solito è suddiviso in due parti: la prima è una prova teorica a quiz, la seconda è invece pratica.

Scooter elettrico, sanzioni patente
Scooter elettrico le regole da sapere (Canva) -Electricmobility.it

Circolare in strada senza regolare licenza è un illecito punito molto  severamente in Italia. Qualora poi si fosse recidivi le forze dell’ordine possono procedere all’arresto. Ne consegue che anche essere in sella ad uno scooter non inquinante senza il permesso può portare a ricevere una multa che va dai 5mila ai 30mila euro, con previsto sconto se si procede al pagamento entro cinque giorni dalla notifica. Per i casi più gravi è previsto anche il fermo del veicolo per tre mesi.

Impostazioni privacy