Tesla, brutte notizie: il modello non convince gli esperti di sicurezza stradale

Non ci sono buone notizie in casa Tesla, con gli esperti che hanno bocciato un modello con una votazione davvero pessima.

I miglioramenti legati alla sostenibilità ambientale delle automobili sono sotto gli occhi di tutti e non vi è dubbio alcuno sul fatto che la Tesla abbia svolto un ruolo di primaria importanza. Il colosso statunitense infatti ha dimostrato in questi anni di aver dato vita a una serie di auto di altissimo livello, senza dover intaccare l’ambiente.

Tesla Model 3 sicurezza bassa votazione
Problemi per la Tesla (electricmobility.it)

Lo si vede anche di recente con il progetto legato al colosso stradale del Cybertruck. Questo immenso pick up si è messo in mostra per le proprie caratteristiche dominanti, con la capacità non solo di poter trainare pesi ben al di sopra della norma, ma allo stesso tempo si mette in mostra per una velocità in strada eccezionale.

La Tesla infatti sa benissimo che con questo modello ha messo a disposizione dei clienti una di quelle auto che è prossima a sbancare il mercato. Il colosso americano però deve anche rispondere per diverse critiche riguardanti la totale stabilità e affidabilità delle proprie vetture, con J.D. Power che ha più volte messo in evidenza le criticità della Tesla.

Sono moltissimi infatti i problemi che derivano dopo solo i primi tre anni dall’utilizzo di una vettura della vettura americana e ora anche la sicurezza sembra essere un problema. A portare avanti lo studio è stato TUV, ovvero un organismo tedesco che valuta a fondo la sicurezza delle varie vetture e per la Tesla non ci sono buone notizie.

Tesla Model 3: problemi di sicurezza inattesi

A quanto pare, secondo quanto riportato dai test effettuati da TUV, la Tesla Model 3 è un’automobile che presenta diversi problemi legati alla sicurezza. Le valutazioni derivano da una serie di studi che vedono come protagoniste la bellezza di ben 10 milioni di vetture e purtroppo una su cinque non è stata in grado di ottenere il pass per circolare.

Tesla Model 3 sicurezza bassa votazione
Tesla Model 3 (Tesla Press Media – electricmobility.it)

Questo significa che sono ben 2 milioni di vetture che non hanno ottenuto il benestare e il superamento degli standard di sicurezza per potersi immettere in strada. A quanto pare il fatto di produrre un numero esorbitante di automobili non è il metodo migliore per garantire la sicurezza stradale, perché come la Tesla, anche la Dacia domina nelle vendite, ma crolla in questa classifica.

Il problema è che la Tesla Model 3 è il modello che in assoluto presenta i maggiori difetti nel brevissimo periodo. Basti pensare come il 14,7% delle Model 3, nel periodo tra i 2 e i 3 anni dall’acquisto, presenti alcuni problemi evidenti. Al secondo posto vi è la Dacia Logan, ma in questo caso le percentuali scendono di oltre 3 punti, con il totale che è dell’11,4%.

Va detto che una volta passati i primi tre anni, le statistiche di TUV hanno dimostrato come la Tesla si dimostri affidabile. Nelle prime tre posizioni delle classifiche non è mai presente una vettura americana, quasi a testimoniare che sia l’inizio il periodo più critico. La Tesla sa bene che i miglioramenti sono all’ordine del giorno e questi dati saranno presi in considerazione per dare vita a una Model 3 del futuro sempre più prestazionale.

Impostazioni privacy