Auto elettriche, non puoi farlo più: crollerà il mercato

Brutte notizie per le auto elettriche, con questo cambiamento che di sicuro non darà una grande mano al mercato.

L’obiettivo delle istituzioni in questi anni deve essere quello di favorire quanto più possibile l’acquisizione di vetture a impatto zero. Questo infatti rappresenta senza ombra di dubbio il futuro, in quanto la mobilità deve diventare sostenibile, per poter così garantire ai cittadini un ambiente meno inquinato.

Parcheggio strisce blu auto elettrica
Auto elettrica, la novità fa crollare il mercato (Canva – electricmobility.it)

Siamo comunque solo agli inizi e dunque non ci si deve meravigliare se ci siano dei problemi da dover migliorare e perfezionare. Per prima cosa è evidente come il prezzo di questi veicoli sia decisamente superiore rispetto alle stesse versioni termiche, con le motivazioni che sono delle più svariate.

Innanzitutto si deve capire che le aziende hanno investito un ingente quantitativo di denaro per poter rinnovare le proprie sedi e dare il via a una massiccia produzione elettrica. Dunque quando si compiono così tanti cambiamenti è normale che si debba cercare in qualche modo di rientrare dalle spese iniziali.

Oltre a questo vi è il problema legato alle batterie, con il litio che è il materiale maggiormente utilizzato, ma che allo stesso tempo è anche la causa di un aumento dei prezzi. Attenzione inoltre anche al limite legato all’autonomia, troppo spesso limitata e che comporta una serie di soste per ricaricare. Per questo motivo sono nate una serie di agevolazioni non solo per l’acquisto di queste auto, ma anche per il loro utilizzo, anche se una di queste sta per sparire.

Parcheggi blu di nuovo a pagamento: problemi per le auto elettriche

Uno dei principali motivi per i quali in questo momento la gente era intenzionata ad acquistare un veicolo a impatto zero era legato al fatto che dopo la spesa per l’acquisto del mezzo, di fatto non si doveva più mettere mano al portafoglio. Certamente si deve spendere per la ricarica, ma il costo è nettamente inferiore al carburante.

Parcheggio strisce blu auto elettrica
Parcheggio strisce blu (Ansa – electricmobility.it)

Non si deve pensare di spendere per ottenere dei pass per entrare nelle ZTL e anche le zone che in passato sembravano destinate solo ai residenti, con i veicoli elettrici sono attraversabili da chiunque. Un altro grande vantaggio è legato ai parcheggi con strisce blu, con tanti Comuni che avevano deciso di renderli gratuiti per le auro elettriche.

Purtroppo questo vantaggio ormai sta diventando sempre di più un miraggio, con le istituzioni che da questo punto di vista hanno fatto marcia indietro. Il motivo sembra legato al fatto che sono sempre di più coloro che hanno deciso di acquistare un mezzo a impatto zero e dunque rendere gratuiti i parcheggi rischia di mettere in crisi il bilancio comunale.

Si tratta però di una grossa limitazione e soprattutto il parcheggio gratuito era una delle motivazioni che spingeva gran parte dei cittadini a mettere le mani su un veicolo a impatto zero. Chissà che il mercato non possa risentirne, ma almeno per il momento dove si sta cercando di lanciare sempre di più questo mercato, si potrebbe mantenere invariata la Legge che concede la possibilità di non pagare le strisce blu.

Impostazioni privacy