Auto elettriche, in Cina ci sono riusciti: la nuova batteria che cambierà tutto

Dalla Cina in arrivo un’importante novità che riguarda le batterie per le auto elettriche. Si annuncia una svolta epocale.

Negli ultimi anni la mobilità elettrica sta prendendo sempre più piede. In diversi paesi, soprattutto in Europa, è in primis la politica a spingere, anche con incentivi, al cambiamento di mobilità. Non stupisce quindi che nei prossimi anni, in maniera costante, la quota di auto elettriche per strada aumenterà a discapito di quelle con motore tradizionale.

Rivoluzione cinese batterie
Dalla Cina arriva il cambiamento più atteso – electricmobility.it

Al momento l’elettrico incontra però ancora alcune resistenze. Senza dimenticarci un comprensibile fattore di scetticismo, con automobilisti che, abituati da anni, se non da decenni, al classico motore a scoppio, hanno qualche remora di passare all’elettrico. Ma c’è anche banalmente un fattore di costi che al momento, nonostante gli incentivi, non possono essere certo affrontati da tutti i portafogli.

Infine non bisogna dimenticare come la tecnologia che accompagna l’elettrico sia praticamente ancora agli inizi. Un fattore che potrebbe far ben sperare, visto che con il progresso tecnologico indubbiamente miglioreranno le prestazioni e potrebbe esserci un abbattimento anche dei costi di produzione, cosa che naturalmente a cascata diventerà un beneficio per il consumatore finale. Su questo fronte grandi passi avanti stanno avvenendo per quanto riguarda le batterie e, a fare da capofila, ancora una volta la Cina.

Dalla Cina parte la rivoluzione delle batterie: 500km con ricarica da 15 minuti!

La Cina sta investendo molto sull’industria della mobilità elettrica. In patria sono ormai diverse le fabbriche che si occupano di costruire modelli elettrici, per case automobilistiche cinesi e non solo. I capitali di Pechino però stanno inondando anche i paesi esteri, con diverse aziende cinesi, sia direttamente implicate nella produzione e commercializzazione delle auto elettriche, sia appartenenti all’indotto, che stanno investendo per l’apertura di gigafactory un po’ in tutto il mondo.

Auto elettrica
I tempi di ricarica presto potrebbero non essere più un problema (ANSA) ElectricMobility.it

Un’attenzione che naturalmente è rivolta anche alla ricerca e sviluppo. E proprio dalla Cina sta per arrivare una batteria che promette rivoluzione. Grazie a nuovi materiali e ad una nuova struttura, come riporta il sito AutoBlog.it, l’azienda cinese Zeekr è pronta a lanciare sul mercato la nuovissima batteria LFP. La grandissima novità di questa batteria risiede nel fatto che in un quarto d’ora di ricarica è in grado di passare dal 10% all’80%. In altre parole: 500km di autonomia. Numeri incredibili che rendono la LFP una batteria in grado di cambiare tutto. Al momento i cinesi non sembrano voler produrre questa batteria all’estero e quasi certamente nei primi anni sarà montata su veicoli esclusivamente cinesi.

Impostazioni privacy