Tesla stracciata di brutto: la nuova rivale è un capolavoro, che gioiello

Brutta sconfitta per il marchio Tesla, che deve sottostare al dominio di una rivale. Ecco il risultato che fa davvero paura.

In questo momento storico, non si fa altro che parlare di auto elettriche, e c’è da dire che il 2023 non è stato proprio una bella pubblicità per questa tecnologia, Tesla compresa. Infatti, le EV hanno sensibilmente deluso soprattutto in Europa, come dimostrano i dati che provengono dall’Italia, ma anche da un paese come la Germania, che viene vista come il top dal punto di vista tecnologico ed economico.

Tesla che batosta
Tesla brutta sconfitta (ANSA) – Electricmobility.it

Prendendo come esempio il nostro paese, la quota di mercato delle EV è solo del 4,2%, il che significa che è stato guadagnato solo un misero mezzo punto percentuale rispetto al 2022, anno terribile per il mercato dell’auto in generale. Sono crollate, invece, le vendite delle Plug-In Hybrid, che ormai vanno di pari passo con quelle delle full electric.

Passando invece alla Tesla, la protagonista, in negativo, di una sfida di cui vi stiamo per parlare, la seconda parte del 2023 è stata davvero negativa dopo un grande inizio, con le vendite che sono calate nonostante il notevole taglio dei prezzi. La volontà di Elon Musk è quella di rendere le EV fruibili da tutti, con dei prezzi che siano convenienti, ed è ciò di cui si parla ormai da tanto tempo. Tuttavia, come detto, di notizie negative ce ne sono state parecchie in questa seconda parte dell’anno, ed il 2024 non è iniziato meglio.

Tesla, la Porsche Taycan le dà una lezione

Come ben sappiamo, la Tesla ha sempre puntato sulla produzione di auto elettriche che fossero molto performanti, costruendo anche una vera e propria supercar come la Model S, che nella versione Plaid è davvero fuori dal comune. Questo gioiello elettrico ha però subito una batosta per mano della Porsche, che su una delle piste più difficili e famose del mondo ha nettamente battuto il tempo della Model S.

Porsche Taycan distrugge la Tesla
Porsche Taycan in mostra (ANSA) – Electricmobility.it

Per chi non avesse capito, parliamo del Nurburgring Nordschleife, dove i vari marchi portano le loro auto per testarle prima delle presentazioni, ma anche per girare ed ottenere dei record per le varie categorie. La Porsche Taycan ha abbassato di ben 18 secondi il tempo della Tesla Model S Plaid, girando in 7’07″55. La cosa che va sottolineata è che non si tratta di una Taycan qualunque, ma di una sua versione estrema.

Secondo le indiscrezioni, infatti, dovrebbe chiamarsi Taycan Turbo GT, con la potenza raggiunta di 1.000 cavalli grazie al lavoro di 3 motori elettrici. Su di essa si parla anche dell’arrivo di una nuova tecnologia per quanto riguarda la batteria, con nuova chimica e celle di nuova generazione. C’è da dire che i risultati si vedono tutti, visto che il tempo della Taycan tradizione è stato abbassato di 26 secondi.

Va specificato che il record per le auto elettriche appartiene ancora alla Rimac Nevera, che è ancora di un paio di secondi più rapida. Siamo certi che la compagnia di Elon Musk cercherà la sua vendetta, nella speranza di poter diventare la nuova regina delle EV di questo splendido tracciato.

 

Impostazioni privacy