Tesla perde il concorrente numero uno: doveva cambiare tutto, è rimasto al palo, delusione assoluta

Tesla perde un concorrente di grandissimo livello. Non c’è davvero niente da fare, le cose sono andate proprio così.

Di Tesla si parla sempre e comunque, ed il merito è tutto suo. Suo, del CEO Elon Muske  dei suoi più stretti collaboratori (e anche di quelli meno intimi). Il successo della casa costruttrice statunitense non ha bisogno di particolari spiegazioni.

tesla apple car
Tesla, un concorrente in meno? I dettagli (electricmobility.it – Ansa)

Dal punto di vista dell’elettrico correlato all’automobilismo, forse nessuno è al livello del brand americano attualmente. Ciò però non sta a significare che nessuno debba provare a raggiungere il brand in questione in vetta allo sviluppo della tecnologia di cui si sta tanto parlando negli ultimi anni.

E infatti in molti ci stanno già provando. Poi, certo, riuscirci è ben altra cosa e tutt’altro discorso. Lo sa bene un concorrente del brand in questione, tutt’altro che in ottima forma dal punto di vista dello sviluppo.

Tesla, il grande rivale in difficoltà: cosa succede

La domanda che ci vogliamo fare, a questo punto, è la seguente: che fine ha fatto la Apple Car? La vettura che il colosso della telefonia doveva realizzare è piena di se, ma e forse. Il Project Titan, nome in codice del progetto, è sempre più in dubbio. Non ci riferiamo al periodo in cui l’auto elettrica della Apple era stata fermata per mancanza di fondi o di competenze. Anche perché, poi, lo sviluppo della stessa aveva preso nuovamente il via.

tesla apple car
Apple (electricmobility.it – Ansa)

Ma adesso sembra esserci un nuovo stop. Secondo l’analista di Apple, Ming-Chi Kuo, il punto è che Apple vuole fare tutto con le sue forze. Quindi risolvere un puzzle così complesso come quello della creazione di un modello a batteria non è affatto semplice. Le alternative, sempre secondo Ming-Chi Kuo, sono quelle di trovare un partner già adeguatamente strutturato – Hyundai o Toyota i nomi fatti – o di acquisirne direttamente uno per dare vita a una nuova società.

In ogni caso, se l’automobile in questione si farà, non succederà prima del 2026. Il ritardo sarebbe dovuto al fatto che Tim Cook, CEO Apple, avrebbe deciso di declassare il programma e ridurre gli sforzi in maniera significativa. Si tratta di una voce venuta fuori a marzo e che è chiaramente tutta da confermare. Di certo l’Apple Car pare la potenziale realizzazione più anomala, ambigua e misteriosa degli ultimi anni.

Forse la paura di fallire è troppa? Ricordiamo che certi brand, quando danno vita ad un progetto, mettono dentro al piatto molti rischi che vanno ben al di là della creazione in sé; tutti si aspettano che esca qualcosa di straordinario, perché i flop a marchi come Apple non sono facilmente perdonati. In ogni caso, vedremo come andranno le cose. Non resta altro da fare che aspettare.

Impostazioni privacy