Auto elettrica: lo scontro del secolo, due modelli, chi vince prenderà tutto

Nel settore delle auto elettrica c’è un vero e proprio scontro fra titani: due famosi modelli stanno lottando per aggiudicarsi la leadership.

Nell’attuale epoca i veicoli elettrici stanno cominciando a scalare la montagna del mercato internazionale, con l’obiettivo di raggiungere presto la vetta e dominare finalmente il mondo. In realtà, questa categoria di auto non è recente, poiché la sua invenzione risale addirittura all’800. Ciò che sorprende maggiormente del motore elettrico, è il fatto che tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900 abbia avuto l’occasione per spiccare il volo, ma a causa dell’arrivo del motore endotermico non sia più riuscito a volare.

Sfida elettrica del secolo
Quale sarà la più performante? – electricmobility.it

Naturalmente, le prestazioni delle auto elettriche di oltre 100 anni fa erano nettamente inferiori, rispetto a quelle a benzina dello stesso periodo. Perciò, le case automobilistiche predilessero il motore endotermico e abbandonarono l’idea dell’elettrico.

Lo scontro fra titani per la leadership

Recentemente, nel mercato europeo ha debuttato una nuova automobile elettrica chiamata BYD Seal. Quest’ultima, che possiede delle ambizioni altissime, è costruita dalla casa automobilistica cinese BYD Auto. Tuttavia, questa bellissima berlina asiatica è intenzionata a sfidare una delle regine delle vendite europee: l’imponente Tesla Model 3, che è da poco ritornata dopo un restyling. In realtà, ambedue possiedono tutte le caratteristiche per duellare alla pari, poiché dispongono di una buona autonomia, di una tecnologia all’avanguardia e di ottime performance. Chiaramente, per scegliere la migliore occorre studiare ogni singolo dettaglio dei due veicoli.

L’auto cinese BYD Seal, ad esempio, ha una lunghezza di 4.800 mm, una larghezza di 1.875 mm e un’altezza di 1.460 mm. Il bagaglio ha una capacità di circa 400 litri, anche se bisognerebbe aggiungere altri 53 litri per la presenza del frunk, cioè di un vano portaoggetti. Per quanto riguarda la Tesla Model 3, è caratterizzata da una lunghezza di 4.720 mm, da una larghezza di 2.089 mm e da un’altezza pari a 1.441 mm. La capacità del bagaglio è di 594 litri, ai quali vanno aggiunti altri 88 litri per il frunk.

lo scontro del secolo tra auto elettriche
BYD Seal e Tesla Model 3 (foto ansa) – electricmobility.it

Parlando dei motori, la cinese BYD Seal fornisce la possibilità di scegliere tra due varianti: la prima è a motore singolo RWD da 313 CV e 230 kW, che garantiscono un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi, mentre la batteria regala un’autonomia di 570 km; la seconda variante, invece, è a doppio motore AWD da 530 CV e 390 kW, i quali offrono un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,8 secondi, ma l’autonomia della batteria scende a 520 km rispetto alla prima variante.

Anche la casa automobilistica americana ha realizzato due varianti di Tesla Model 3: la prima è in grado di compiere un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi, e può viaggiare con una sola ricarica per 554 km con i cerchi da 18 pollici, mentre l’autonomia scende a 513 km se si utilizzano i cerchi da 19 pollici; la seconda variante è la Long Range, la quale riesce ad accelerare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, mentre l’autonomia è di 678 km con i cerchi da 18 pollici, oppure di 629 km con quelli da 19 pollici. Per quanto riguarda i prezzi, le due berline cinesi variano tra i 46.890 euro e i 49.390 euro. La Testa Model 3, invece, oscilla tra i 42.490 euro e i 49.990 euro.

Impostazioni privacy