Cybetruck, clamorosa marcia indietro: crescono le indiscrezioni

La Tesla sta per produrre il suo Cybertruck, ma ora c’è l’ennesimo colpo di scena. Ecco cosa sta accadendo in azienda.

L’elettrico sta pian piano conquistando il mondo, e non ci sono solo le auto a seguire questa tendenza. La Tesla ha infatti progettato il suo Cybertruck, un pick-up dalle enormi dimensioni che è ovviamente alimentato a batteria, e che è stato svelato ormai qualche anno fa, ma poi la vicenda si è fatta più losca.

Tesla Cybertruck ancora problemi
Tesla Cybertruck in marcia (Tesla) – Electricmobility.it

Del Cybertruck non si è più parlato, e solo in questi mesi è emerso che la produzione è ormai alle porte, con tanti test che sono stati effettuati dal gigante texano. A questo punto, andiamo a vedere quali sono gli ultimi sviluppi della vicenda, e non è un mistero che il tutto si stia facendo molto interessante.

Cybertruck, ecco cosa sta succedendo in casa Tesla

Sta diventando un vero e proprio caso quello del Tesla Cybertruck, un pick-up elettrico della compagnia di Elon Musk, che è stato svelato nel 2019 e del quale però si sono perse le tracce nel corso degli anni. Il magnate sudafricano ha detto più volte che si tratta del mezzo migliore che il suo marchio abbia mai costruito, un vero e proprio carro armato in grado di resistere a qualsiasi impatto con oggetti esterni.

Model Y che colori
Model Y in mostra (ANSA) – Electricmobility.it

Come detto, la presentazione è avvenuta qualche anno fa, ma non c’è mai stata una produzione in serie, che dovrebbe partire in questi mesi. Uno dei misteri più importanti riguarda la sua verniciatura, di cui si è parlato poco e che ora inizia a salire alla ribalta a poche settimane dalla produzione.

Infatti, lo abbiamo sempre visto colorato di grigio metallizzato, che in realtà è la carrozzeria “nuda”, ovvero priva della colorazione. Sul sito web “Insideev.it“, ci si è interrogati sulla possibilità di avere tutti i modelli senza colorazione, e su quello che è il pensiero della Tesla in tal senso.

Ci sono alcuni indizi che lo fanno pensare, come un riferimento ad altri modelli, come la Model 3 e la Model Y, che danno al cliente la possibilità di scegliere tra tanti wrapping colorati. Ovviamente, non è un regalo da parte dell’azienda, che per ogni colorazione richiede circa 7.500 euro, ma è comunque un qualcosa che chi è interessato ad una livrea più particolare può richiedere. Per il momento, non si parla di questa opportunità per il Cybertruck, che continua ad essere un vero e proprio caso.

Infatti, avrà probabilmente una carrozzeria in acciaio, che però va sempre mantenuta al meglio e non lasciata in stato di abbandono. Secondo quanto emerge, la Tesla potrebbe mettere a disposizione un catalogo di tinte come quello della DeLorean, utile per personalizzare il suo colosso, e questa opzione sembra essere davvero la più plausibile.

Secondo quanto emerso, a livello di produzione, l’obiettivo della Tesla è quello di costruire 2.000 esemplari al mese, per toccare i 24.000 l’anno. Si tratta di un buon modo per iniziare la costruzione di questo gigante, nella speranza che presto arrivino delle novità a riguardo, con la produzione ormai alle porte.

Impostazioni privacy