Suzuki, il nuovo Suv elettrico è una bomba: alta tecnologia e performance superiori, fa il pieno di consensi

La Suzuki ha presentato il suo nuovo gioiello ricco di novità e di tecnologia: un SUV elettrico che sta facendo impazzire tutti.

Una delle case automobilistiche più prestigiose è senza dubbio la Suzuki, soprattutto grazie ai suoi modelli affidabili e pieni di funzionalità tecnologiche. Inoltre, è un’azienda fondata nel lontano 1909 e il suo obiettivo è produrre automobili, motociclette e moto d’acqua. Qualche anno fa, precisamente nel 2019, la Toyota ha acquisito il 5% della società di Hamamatsu. Per quanto riguarda le vendite, la Suzuki si colloca all’8° posto nella classifica dei produttori di auto che vendono di più nel mondo.

Arriva la nuova suzuki elettrica
Entusiasmo per il nuovo SUV elettrico – electricmobility.it

Non a caso il marchio giapponese produce circa 3 milioni di veicoli all’anno. Inoltre, uno dei modelli più venduti in assoluto è la Suzuki Swift. Quest’ultima ha il record di vendite nel mercato indiano: il 30% dei veicoli Suzuki venduti in India è la Swift.

L’innovativa auto Suzuki conquista tutti

Recentemente, la casa automobilistica di Hamamatsu ha presentato la nuova Suzuki Swift al Japan Mobility Show 2023, tenutosi a Tokyo tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre. La quarta generazioni Swift sarà commercializzata nel 2024 e arriverà anche in Europa. In modo particolare, i vertici della Suzuki hanno mostrato al mondo il concept della futura city car giapponese. Quest’ultima è apparsa con le medesime dimensioni della precedente generazione: lunga 3,86 metri, larga 1,695 metri e alta 1,5 metri. Pertanto, le sue caratteristiche la rendono perfetta per il centro urbano. Tuttavia, una delle grandi novità è il design: i maestri giapponesi sono riusciti a ridisegnare il modello senza stravolgerlo.

Arriva la nuova suzuki elettrica
Suzuki Swift Concept (foto YouTube) – electricmobility.it

Infatti, le forme ricordano immediatamente le precedenti generazioni, ciononostante hanno un qualcosa di diverso. Per la precisione, le linee seguono le proporzioni del passato modello ma, al contempo, appaiono più morbide e smussate. Inoltre, i fari anteriori e posteriori sono stati completamente ridisegnati. La seconda grande novità è presente nell’abitacolo: i designer hanno completamento riprogettato e ridisegnato gli interni. Non a caso uno dei pochi difetti della terza generazione Swift era il design anni 2000 dell’abitacolo. Questa volta, invece, lo spazio interno è decisamente più moderno, grazie a delle linee anni 20 del 2000 e ai numerosi strumenti tecnologici. In più, al centro dell’abitacolo è stato installato un display touch da 9 pollici.

La casa automobilistica giapponese ha compiuto enormi progressi anche nel settore della sicurezza. Infatti, gli ingegneri hanno installato una camera monoculare, un sensore a ultrasuoni e un radar. Per quanto riguarda il motore, i clienti potranno scegliere tra la versione XG a benzina e quella Hybrid. Quest’ultima si ramifica in Hybrid MX e Hybrid M. Purtroppo, non stati forniti ulteriori dettagli sul motore e sul costo del veicolo.

Impostazioni privacy