400 Km in dieci minuti: è l’elettrica più veloce del mondo, mai vista una tecnologia così

Oggi vi parleremo di un’auto elettrica da record, che fa la differenza su tecnologie eccezionali. Ecco il suo vero segreto.

Siamo in una fase in cui si parla sempre di più di auto elettriche, una tecnologia che vuole cambiare il mondo delle quattro ruote, ma che stenta a decollare per una serie di motivi. A tal proposito c’è il problema dei prezzi, ma anche quello dei tempi di ricarica, senza dimenticare un’autonomia che non può competere con i motori termici.

Auto elettrica che novità
Auto elettrica cambia tutto – Electricmobility.it

Per quello che riguarda la ricarica, essa richiede dei tempi molto lunghi, che devono costringere a programmare i viaggi più lunghi con varie soste. Tuttavia, dalla Cina è in arrivo una rivoluzione totale per le emissioni zero, che può davvero cambiare il modo di spostarsi nel prossimo futuro.

Auto elettrica, questa può cambiare davvero tutto

I tempi di ricarica sono dunque uno dei problemi dell’auto elettrica, che causano lo scetticismo di molti. A tal proposito, la casa cinese Hozon Zeta sta sviluppando una grande novità che cambierà tutto, e che potrà portare ad una seria rivoluzione nel mondo della mobilità sostenibile. Andiamo a scoprire perché ci saranno delle grandi differenze con ciò che c’è oggi sul mercato.

Hozon Neta auto rivoluzionaria
Hozon Neta in mostra (Hozon Neta) – Electricmobility.it

Prima di tutto, in base a quello che è stato riportato da “Repubblica.it“, la Hozon Zeta porterà al debutto un’auto che recupererà in 10 minuti ben 400 km di autonomia, un qualcosa che oggi è impensabile, e che si avvicinerà molto ai tempi in cui viene fatto il pieno, o quasi, alle vetture dotate del motore a combustione, che potrebbero così iniziare a tremare.

La domanda è ovviamente legata a come abbiano fatto ad ottenere un risultato simile, e la risposta sta in una collaborazione con la CATL, che si occupa di produrre batterie LFP, ovvero quelle ShenXing al Litio-Ferro-Fosfato, che erano già state svelate al mondo in agosto, che sono ora in fase di produzione. Secondo quanto emerge, esse potrebbero arrivare sul mercato entro la fine del primo trimestre del 2024, per cui attorno al mese di marzo. Ciò significa che la rivoluzione sul fronte delle auto elettriche è davvero vicina.

Questo potrebbe davvero cambiare tutto, dal momento che si andrebbe a limitare la paura di un’autonomia ridotta, trovando anche tempi di ricarica molto rapidi. Ovviamente, ci saranno da capire tanti aspetti, come quello legato alle auto che ne potranno fare uso ed anche al prezzo che si dovrà pagare per ottenere un gioiello tecnologico così raffinato.

Tuttavia, le auto cinesi sono note per essere più economiche rispetto alle europee, e bisognerà capire come la UE vorrà gestire questa situazione. Infatti, è attualmente in corso l’indagine anti-dumping per stabilire l’entità dei vantaggi ricevuti dalle case cinesi mediante i sussidi statali, che permettono di vendere a basso costo.

L’obiettivo di molti stati è quello di imporre dei dazi doganali che possano rallentare la diffusione delle auto del paese del Dragone, considerate una seria minaccia per gli altri marchi. Di certo, la concorrenza dovrà trovare in fretta delle soluzioni, perché le tecnologie cinesi stanno dominando la scena.

Impostazioni privacy