Tesla, attento a questo dettaglio: se sbagli il conto è mostruoso

Se hai una Tesla sei obbligato a fare attenzione ad un aspetto non da poco, che può costarti caro. Tutti i dettagli.

Oggi vi parleremo di un qualcosa di molto interessante, ma che, al contempo, ci fa capire quelli che sono i grandi limiti delle auto elettriche. La Tesla è la regina assoluta in termini di questa tecnologia, ma anche la compagnia di Elon Musk ha bisogno di accelerare su quello che è il discorso legato alle batterie ed all’autonomia.

Tesla attento al dettaglio
Il costo può essere mostruoso – electricmobility.it

Infatti, assieme agli alti costi di acquisto è questo il motivo principale per il quale la gente non vuole convertirsi all’elettrico, e siamo sicuri che la storia che vi stiamo per raccontare non vi farà restare più tranquilli. Ecco quanto è costato cambiare una batteria di una Tesla fuori dalla garanzia, stenterete a crederci.

Tesla, la batteria si conferma il terrore di tutti

Uno degli aspetti per i quali le auto elettriche perdono molto valore in poco tempo e costano poco in termini di usato è ovviamente l’usura delle batterie, che sono lo spauracchio di tutti. La Tesla non fa eccezione da questo punto di vista, anche se c’è una lunga garanzia che vi protegge per tanto tempo.

Tesla Model 3 disastro batteria
Tesla Model 3 in mostra (ANSA) – Electricmobility.it

Tuttavia, la storia riportata da “CarScoops.com” è molto importante da ascoltare, dal momento che rende bene l’idea di quanto il mondo delle EV vi possa lasciare con il fiato sospeso nel momento in cui la famosa garanzia va in scadenza. Infatti, un uomo è andato in un centro assistenza Tesla per un netto calo dell’autonomia, che si è verificato sulla sua Model S dell’anno 2015, che aveva dalla sua già 263.000 km percorsi.

Infatti, dai 435 km che poteva percorrere inizialmente, era sceso a quota 345 km, una differenza enorme, che rendeva molto difficile gli spostamenti più importanti. Ebbene, essendo terminata la garanzia, l’uomo ha dovuto pagare di tasca propria ben 19.346 dollari, una cifra a dir poco pazzesca.

Con quel prezzo poteva benissimo acquistare una nuova vettura, ovviamente dotata di motore a combustione. L’unica consolazione è che c’è una nuova garanzia sulla nuova batteria, che è di 4 anni ed 80.000 km. In sostanza, si è trattato di un costo davvero elevatissimo, e che alimenta i dubbi sulle auto elettriche odierne.

Vero è che quella del proprietario era datata 2015, ma questo è un problema che riguarda ancora oggi tante vetture ad emissioni zero. Il prezzo di queste auto è alto per via dei costi di produzione delle batterie, e finché non si risolverà questa problematica, i prezzi non scenderanno.

Sembra si tratti della classica storia del cane che si morde la coda, e che a meno di genialate assolute, non troverà soluzioni nell’immediato. Il cambiamento di una batteria comporta la spesa di cifre da capogiro, che non tutti si possono permettere. Il consiglio che vi possiamo dare è quello di vendere la vostra EV prima della scadenza della garanzia, altrimenti avrete le mani legate. Infatti, nessuno acquisterà un’elettrica che non è più garantita, e dovrete inventarvi qualcosa se non volete cambiare la batteri a vostre spese.

Impostazioni privacy