Auto elettrica dell’anno: una vittoria inaspettata

Un’auto elettrica si è presa un grande successo, che è stato appena annunciato. Ecco chi ha vinto questo ambito premio.

Il mondo dell’auto elettrica non ha avuto, in questo 2023, quella crescita nella quale si poteva sperare. I tempi non sono ancora maturi per dire addio ai motori termici, e molti costruttori sono in grave crisi, dal momento che gli investimenti fatti per puntare sulle EV, almeno per ora, non hanno portato ai risultati sperati. Ciò significa che c’è ancora tanto da fare, ma per un marchio le cose vanno in maniera diversa.

Auto elettrica ecco la migliore
Auto elettrica risultato a sorpresa – Electricmobility.it

Infatti, una casa americana, che ha ormai un gran legame con l’Italia e l’Europa, ha ottenuto un riconoscimento davvero eccezionale, che testimonia la grandezza del potenziale di queste tecnologie. Andiamo a vedere nel dettaglio tutti i dettagli di questo successo, che pone l’auto elettrica al centro della scena mondiale. I fan non stanno più nella pelle.

Auto elettrica, che trionfo per la Jeep Avenger

Altro risultato eccezionale per la Jeep Avenger, che è stata eletta elettrica dell’anno per quanto riguarda la guida urbana. Il riconoscimento arriva nell’ambito degli Electrifying.com Awards 2024, e la vettura della casa di proprietà del gruppo Stellantis ha portato a casa il bottino pieno per le sue caratteristiche, tra le quali l’ottimo powertrain ad emissioni zero, il suo stile di SUV compatto perfetto per la città ed il suo stile.

Jeep Avenger Elettrica che vittoria
Jeep Avenger Elettrica in mostra (Jeep) – Electricmobility.it

A commentare questo traguardo ci ha pensato Ginny Buckley, fondatore e CEO dell’azienda che ha indetto il contest: “La Jeep Avenger è una vera e propria boccata d’aria fresca, e ci è piaciuto molto il modo in cui la Jeep si sta approcciando a questa nuova fase della mobilità. Lo stile firmato dal Design Studio Jeep Europe di Torino è inconfondibilmente Jeep, ma lo è in dimensioni contenute, il che la rende perfetta per circolare in un ambiente urbano“.

Pensate che, da gennaio in avanti, la Jeep Avenger EV ha ottenuto già 14 riconoscimenti, una valanga di successi che sono confermati anche dagli ottimi dati sulle vendite. La vettura ha una potenza massima di 156 cavalli ed una batteria da 54 kWh, che le garantisce un’autonomia massima di circa 400 km, tutto sommato un buon risultato, soprattutto in un ambiente come quello di città.

Lo stesso powertrain viene montato anche dalla Fiat 600e, svelata la scorso luglio, e lo avrà anche la nuova Alfa Romeo Brennero, ovvero il B-SUV che debutterà il prossimo anno e che sarà la prima auto elettrica della storia della casa di Arese. Tutti questi marchi sono parte di Stellantis, ed è normale che ci sia questa condivisione di tecnologie.

Anche per la holding multinazionale olandese si tratta di un risultato non da poco, dal momento che, sino a poco tempo fa, veniva considerata indietro sul fronte delle emissioni zero. Il gruppo Stellantis è il secondo ora in Europa per vendita di modelli a batteria, secondo solamente alla Volkswagen, e proprio in questi ultimi mesi è riuscito a superare la Tesla. L’obiettivo è crescere ancora nei prossimi anni.

Impostazioni privacy