Elettriche, guerra dei prezzi: guadagnare subito dallo scontro tra giganti

Sul fronte delle auto elettriche c’è una buona notizia per tutti, visto che un noto marchio ha scelto di tagliare i prezzi.

Il mondo delle auto elettriche continua ad espandersi, con i marchi che sono sempre più concentrati su questa tecnologia. Al momento però, le EV fanno fatica a decollare, soprattutto in alcuni paesi, tra cui l’Italia e la Germania. Da noi c’è una quota di mercato che è appena del 4,2%, e che è cresciuta di solo mezzo punto percentuale nel 2023.

Auto elettriche che notizia
Auto elettriche grande novità – Electricmobility.it

In Germania, paese dove di solito si è sempre all’avanguardia sulle tecnologie, le cose non vanno meglio, con alcuni marchi che stanno pagando a caro prezzo la crisi delle elettriche. Uno di essi ha dunque deciso di cambiare il modo di lavorare, puntando su un taglio ai costi di acquisto.

Elettriche, la Volkswagen taglia i prezzi

Uno dei marchi che maggiormente ha investito sul fronte delle auto elettriche, senza però trarne alcun beneficio, è stata la Volkswagen, la quale versa in uno stato di grave crisi. La casa di Wolfsburg, che ovviamente non ha citato gli investimenti sulle EV per spiegare la sua situazione, ha attuato un taglio alle spese pari a 10 miliardi di euro, che dovrà andare a buon fine entro il 2026.

Volkswagen elettrica calano i prezzi
Volkswagen elettrica in mostra (Volkswagen) – Electricmobility.it

Per il 2024 è già in programma un primo taglio, di circa 4 miliardi, nell’anno in cui verrà svelato il restyling della Golf, ormai arrivata al canto del cigno per quanto riguarda la versione termica. Dunque, la casa tedesca vuole continuare a spingere sulle emissioni zero, ma ha capito che c’è bisogno di rivedere tutto.

Proprio per questo, sta partendo un netto taglio dei prezzi alla gamma ID., ovvero quella dedicata alle auto elettriche. Va detto che non tratta di un crollo dei prezzi per alcuni modelli, dal momento che il calo, almeno in questa prima fase, sarà marginale. Ad esempio, la ID.3, ovvero la entry level, costerà 910 euro in meno di prima, circa 40.990 euro.

Invece, c’è una grossa differenza se si parla della ID.4, gamma che ora partirà da 44.990 euro, quasi 12 mila euro in meno rispetto a prima. La sensazione è che la Volkswagen abbia capito che, per cercare di rendere più popolari le sue vetture ad emissioni zero, sia necessario dare un bel segnale alla clientela. Cala anche il prezzo della ID.5, che ora partirà da 51.280 euro nel suo allestimento di base, ovvero il Pro.

La più costosa della gamma è sempre al ID.7, della quale ora sono in corso alcuni test sulla versione Station Wagon. La Pro Edition Plus partirà ora da 63.550 euro, mentre la Pro da 64.850. Vedremo se ciò sarà sufficiente per aumentare i volumi di vendita, andando a seguire quella che è una strategia lanciata dalla Tesla circa un anno fa, ovvero quella del taglio dei prezzi.

In una prima fase, la novità aveva dato dei grandi risultati, anche se nella seconda parte del 2023 i numeri sono andati in calo. La compagnia di Elon Musk vuole comunque insistere in tal senso, in attesa della Model 2 che vedremo nel 2025, che costerà solo 25.000 euro.

Impostazioni privacy