Allarme rosso per le auto elettriche: ci vorranno anni per questo modello

Sarà impossibile guidarla per ancora diversi anni: la stilettata al cuore degli appassionati di automobili elettriche è ormai giunta! C’è poco da fare. 

Il mercato delle automobili è fatto di notizie e di lunghe attese che portano gli appassionati ad accrescere le loro aspettative verso un determinato modello, sperando che al momento della sua uscita, questo diventi un successo dando loro tutto ciò che hanno sognato e su cui hanno fantasticato in anni di lunghe attese.

Tempo da aspettare
Ci vorrà ancora moltissimo (Canva) – Electric Mobility.it

Quando un marchio diffonde un annuncio, solitamente l’automobile che il brand intende pubblicizzare è già a buon punto nella fase di progettazione ma capita che ci siano ritardi e che la presentazione del veicolo slitti continuamente, dato che siamo in tema di auto elettriche, pensate alle vetture di Tesla che, anche a causa del Covid, hanno subito moltissimi ritardi…

Un altro marchio che si sta facendo attendere è McLaren che pur essendo un’azienda di grandi dimensioni e fatturato – pensate al suo team in Formula Uno ad esempio – sta facendo sudare molto l’attesa ai fans per un paio di progetti interessantissimi tra cui il tanto decantato SUV che potrebbe arrivare nei prossimi anni ed una supercar elettrica, la prima della casa inglese!

Ci vorrà un bel po’

La casa britannica dovrebbe essere sul punto di annunciare la sua prima supercar elettrica, secondo gli esperti e la stampa. E invece no, anzi, a quanto pare è tutt’altro che interessata alla faccenda almeno nel futuro immediato. A dirlo lo stesso CEO di McLaren, Michael Leiters che ha parlato del progetto specificando come, allo stato attuale delle cose, non ci siano i mezzi per fare una supercar elettrica.

Produzione McLaren
Per la supercar elettrica serviranno ancora anni (Ansa) – Electric Mobility.it

“Per un progetto come questo serve la tecnologia giusta e ora come ora, non l’abbiamo. Non vogliamo costruire una supercar elettrica che abbia duemila cavalli ma pesi due tonnellate”, spiega Leiters alla pagina specializzata CarBuzz escludendo quindi che il marchio sia al lavoro su una vettura di questo tipo.

Ma allora, quando potremo sperare di vedere McLaren lavorare a qualcosa di simile? Non prima del 2030, sempre secondo le parole del dirigente a cui poco importa se altre case stanno già lavorando in questo senso come le rivali Koenigsegg e Ferrari. Del resto la McLaren è sempre stata caratterizzata dalla capacità di fare totalmente di testa sua anche contro le logiche di mercato. Resta da vedere se la decisione in questo caso la premierà.

Impostazioni privacy