Arriva il mini self service della ricarica: puoi guadagnarci migliaia e migliaia di euro

La viabilità elettrica si sta migliorando e perfezionando sempre di più con una serie di novità che sono ormai sulla bocca di tutti.

Non solo le automobili elettriche sono una straordinaria innovazione perché permettono di aiutare l’ambiente e far sì che l’inquinamento possa non essere quel problema opprimente che tutti conoscono, ma è eccezionale anche perché offre nuove opportunità. Sono moltissimi coloro che stanno investendo nell’elettrico e lo stanno facendo anche per quanto riguarda le ricariche.

Nomad micro store dipendenti soldi
Il mini self e la ricarica del futuro (electricmobility.it)

Proprio questo infatti è uno dei punti critici per quanto riguarda la viabilità elettrica e il motivo per il quale esistono ancora oggi molti scettici. Nel momento in cui si decide di mettere le mani sul proprio gioiello a impatto zero, si deve tenere in considerazione il fatto che quando si andrà a operare la ricarica si correrà il rischio di perdere troppo tempo.

Le ricariche veloci sono comunque molto più lente rispetto a un pieno di benzina e anche l’autonomia è una tematica al centro del progetto elettrico. Nessuno infatti sta negando che ci siano dei possibili miglioramenti, ma proprio perché si sta cercando di perfezionare sempre di più questi veicoli che alla fine si avrà modo di arrivare alle auto perfette, per prestazioni e impatto ambientale.

Intanto stanno nascendo sempre di più una serie di novità che indubbiamente stanno rendendo felici i giovani imprenditori di tutto il mondo. Quando si vive un periodo di così grandi cambiamenti le migliori idee risultano sempre vincenti e la startup statunitense Juxta ha saputo dare vita a un grande progetto con Nomad.

Cosa è Nomad? Il risparmio che non ti aspetti

L’idea di Juxta è stato quello di dare vita a Nomad e si tratta a tutti gli effetti della nascita di un micro store che nasce nel momento in cui si progetta una colonnina elettrica. Questo significa che intanto che il proprietario del veicolo sta portando la propria batteria al 100% ha modo di svolgere tutte le varie mansioni magari per il quale era appositamente uscito di casa.

Juxta Nomad micro store dipendenti soldi
Juxta Nomad (Juxta Press Media – electricmobiliy.it)

Saranno dei servizi che non vedranno inoltre l’utilizzo di dipendenti, quindi avranno il modo di poter essere utilizzati per tutti i giorni della settimana e 24 ore su 24. Un cambiamento che permette così di risparmiare molti soldi e allo stesso tempo fa sì che il tempo per la ricarica della propria auto elettrica non sia disperso nella sola attesa.

I guadagni sono straordinari, anche perché il costo per l’apertura di Juxta Nomad è solo di 250 mila Dollari, il corrispettivo di 230 mila Euro. Per poter dare vita a un minimarket nella nazione nordamericana in media servono 2,5 milioni di Dollari. Già di per sé questo sarebbe un grande risparmio, ma in comunicato ufficiale la società va ancora più nel dettaglio dell’operazione.

Il capitale investito dovrebbe rientrare solo dopo tre anni e il fatto che non ci siano dei dipendenti a libro paga permette di far crollare le spese. Juxta Nomad sembra essere un’idea geniale che stravolgerà il futuro, non solo per quanto riguarda le auto elettriche, ma più in generale il concetto di vita a livello mondiale.

Impostazioni privacy