FIAT 500, è un caso: la domanda che inquieta gli appassionati

La FIAT 500 elettrica sta dando vita a un caso che si fatica a comprendere, ma la casa torinese dovrà per forza darsi delle risposte.

In questi anni è stato evidente come la FIAT sia fortemente cresciuta, diventando il marchio maggiormente venduto tra quelli presenti nel Gruppo Stellantis. Questo fa sì che la casa torinese abbia tutte le carte in regola per potersi imporre anche nella nuova realtà dell’elettrico, con la 500 che è un modello storico.

FIAT 500 elettrica vendita Italia
FIAT 500 (electricmobility.it)

La prima volta che dal Gruppo Stellantis si capì come fosse possibile dare vita a una nuova FIAT 500 che potesse essere a impatto zero avvenne nel 2020. In quell’anno infatti nacque la 500e, un’automobile che si mostrava con le classiche caratteristiche di questa auto storica, pur diventando a impatto zero.

Le dimensioni evidenziano una lunghezza di 363 cm, una larghezza di 169 cm e un’altezza di 151 cm. In questo modo la FIAT 500 rimane come sempre un’utilitaria perfetta per potersi spostare in città, riuscendo anche a mantenere degli ottimi risultati in termini di prestazioni.

Al suo interno infatti presenta una batteria da 23,8 kWh, con un motore da 90 cavalli, oppure nella versione potenziata da 42 kWh e con erogazione massima di 118 cavalli. In questo modo ha modo di rimanere in strada nel primo caso per un totale di 192 km, mentre nel secondo si spinge addirittura sui 320 km.

Anche la velocità non è di certo disprezzabile, visto che arriva a 150 km/h, con l’accelerazione da 0 a 100 km/h che si ottiene in 9 secondi. Nonostante questo c’è qualcosa che continua a mettere in forte discussione il futuro di questo modello che a quanto pare piace molto di più all’estero che in Italia.

FIAT 500e: male le vendite in Italia

Si sa che la FIAT è il gruppo di punta in Italia per quanto riguarda le vendite e la 500 è una delle auto più acquistate. Nonostante questo la versione elettrica della 500 nel Belpaese non riesce proprio a decollare, anzi i risultati di ottobre 2023 sono davvero molto deludenti, con l’Italia che non solo non è più la nazione dove si vendono più 500e, ma non è nemmeno seconda.

FIAT 500 elettrica vendita Italia
FIAT 500e (FIAT Press Media – electricmobility.it)

I numeri sono davvero impietosi, perché chi domina ampiamente la classifica per quanto riguarda le 500e vendute nel mese di ottobre sono Francia e Germania. Nel territorio transalpino infatti sono presenti ben 1887 500e in più rispetto a novembre, il che la porta ad aver fatto poco meglio del Paese teutonico, con le sue 1760 vendite.

Queste vendite in Italia non sono nemmeno lontanamente immaginabili e pensabili, tanto è vero che nello stesso periodo sono solo 291 le 500e nuove immatricolate. Questo deve obbligatoriamente far riflettere, perché non ci si riesce a spiegare il perché una delle auto in assoluto più amate in Italia venga quasi decuplicata nelle vendite all’estero.

Anche nell’anno solare è evidente come in Italia sia diminuita l’attenzione e la richiesta verso la 500e. In totale infatti si è passati da 5586 auto a sole 3762. Probabilmente sono i costi a limitare ancora molte persone, con il valore delle 500 a benzina che sono sui 17 mila Euro, mentre si stanzia sui 30 mila quello della 500e. Qualcosa si dovrà fare per invertire la rotta.

Impostazioni privacy