Elon Musk-Cina, alleanza in arrivo? L’annuncio del tycoon: “Più prosperità per tutti”

Il Ceo di Tesla non perde occasione per guardare a nuove prospettive espansionistiche e in quest’ottica può esserci anche la Cina

Le difficoltà attuali di Tesla e la volontà di uscire da una situazione di stallo potrebbero spingere Elon Musk ad una partnership importante con la Repubblica Popolare. Per il momento c’è un annuncio “politico”.

Musk alleanza con la Cina
Cosa bolle nella pentola di Elon Musk? – electricmobility.it

Un incontro piuttosto importante dal punto di vista politico ha reso il forum di cooperazione economica Asia-Pacifico (Apec) davvero speciale. Il presidente degli Stati Uniti Biden e il capo di Stato cinese Xi Jinping si sono stretti la mano e hanno dialogato cordialmente sulle prospettive future dei due Paesi. Xi era alla sua prima visita negli Stati Uniti negli ultimi sei anni e dopo il Covid c’era tutto il bisogno di rivedere alcuni particolari dell’asse economico più importante del pianeta.

Non a caso, proprio per dare valenza a questo tipo di discorso, erano presenti al tavolo dei negoziati di San Francisco anche due super esponenti dell’industria hi-tech americana, come Elon Musk e Tim Cook, rispettivamente ceo di Tesla e di Apple.

In molti si sono chiesti cosa ci facessero lì, soprattutto il primo, che con la Cina intrattiene rapporti difficili. Tesla è il leader della proposta elettrica in Occidente ed è un avversario diretto dei tanti marchi green della Repubblica Popolare.

Musk potrebbe aver avuto voglia di instaurare un rapporto diretto con il presidente cinese per aprirsi nuovi canali in Cina, senza dimenticare che un terzo del volume globale degli affari di Tesla nel primo semestre del 2023 proviene proprio dalla Cina.

Elon Musk, l’incontro con Xi Jinping e il post su X: alla ricerca della prosperità perduta

Il brand elettrico americano è assieme a Volkswagen, BMW e Mercedes, il marchio più esposto alla domanda asiatica. Forse proprio per questo il ceo non ha voluto perdere l’occasione di tastare con meno le prospettive future di accordo tra le due superpotenze, senza dimenticare che in ballo tra Usa e Cina ci sono scambi commerciali dal valore di 760 miliardi di dollari (dati Cnbc relativi al 2022).

Musk apre alla Cina
Le prospettive “cinesi” di Tesla (ElectricMobility – Twitter)

Fonti accreditate come Reuters e Bloomberg parlano della volontà dello stesso Xi di aprire un dialogo costruttivo con le imprese tech americane, dopo il rallentamento economico della Cina. Fatto sta che Musk non ha perso occasione per documentare tutto del suo incontro con il primo cittadino cinese anche attraverso Twitter (X) con un post che è tutto un programma.

“Una maggiore prosperità per tutti” si augura il tycoon di origine sudafricana e chissà che non sia proprio così.

Impostazioni privacy