Crolla il prezzo, mercato dell’energia sconvolto: costerà 40 volte di meno

Novità eccezionali per quanto riguarda il mondo dell’energia elettrica, con una favolosa innovazione che sta abbattendo i costi.

Siamo solo ai primi anni per quanto riguarda la produzione di auto elettriche, per questo motivo è innegabile il fatto che ci sia ancora tanto da fare. I costi infatti sono una delle principali tematiche che stanno comportando un sensibile rallentamento nella vendita e nella produzione a livello mondiale.

Idrogeno verde 40 volte meno batteria prezzo energia
Crolla il prezzo della batteria (Canva – electricmobility.it)

Non è infatti per nulla semplice per molte persone al giorno d’oggi poter mettere le mani su una auto elettrica, considerando infatti come la differenza con le termiche sia evidente. Lo si vede per esempio con modelli come la Jeep Avenger, che passa dai 24 mila Euro della versione a benzina ai 37 mila di quella elettrica.

Per questo motivo si sta cercando in tutti i modi di poter abbattere i costi, con una serie di innovazioni di primissimo piano e soprattutto la continua ricerca di una serie di nuove straordinarie idee che possono portare a dei risultati migliori e con un costo minore. Da questo punto di vista in Asia stanno nascendo alcune delle migliori idee e lo si denota nel momento in cui ha a che fare con l’Università di Hong Kong.

In questa terra infatti si stanno portando avanti una serie di studi che sono alla base del progetto del Professor Mingxin Huang. Quest’ultimo si trova a capo del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e a quanto pare la sua equipe avrebbe trovato una soluzione che permetterebbe di abbattere di ben 40 volte il costo della batteria.

Nasce l’idrogeno verde: come funziona e perché è tanto utile

Dall’Università di Hong Kong dunque si sta portando avanti in modo sempre più intenso la produzione di idrogeno verde, dall’acqua salata. Questo sarà possibile grazie a un nuovo tipo di acciaio inossidabile che ha il merito di essere resistente come pochissimi altri materiali alla corrosione, permettendo così di rinnovare per sempre la produzione di idrogeno dall’acqua più largamente disponibile sulla terra, quella del mare.

Idrogeno verde 40 volte meno batteria prezzo energia
Idrogeno verde (Canva – electricmobility.it)

Alla base della produzione del nuovo acciaio vi è l’aggiunta del manganese su una base di triossido di Cromo. Questa aggiunta ha fatto sì che l’acciaio diventasse estremamente più resistente a qualsiasi cambiamento, con questo che potesse essere un aumento di calore oppure dei particolari attacchi esterni.

Sembrerebbe che, da quanto riporta anche tomshw.it, che questi risultati abbiano sorpreso e non poco anche lo stesso gruppo che stava portando avanti questi studi, come ha testimoniato il professore Kaiping Yu. Dunque da Hong Kong è nato un progetto che non solo darebbe modo di poter aiutare sensibilmente l’ambiente, trattandosi di un’innovazione a impatto zero, ma garantirebbe un abbattimento dei costi fino a 40 volte i costi attuali del materiale.

Dando modo alle aziende di risparmiare sul prezzo del materiale, dalla batteria e tutti gli altri aspetti che permettono di produrre un’auto elettrica, si avrà modo anche in un secondo tempo di abbattere i costi delle vetture a impatto zero anche per i clienti. Prezzi più bassi e qualità maggiore non possono far altro se non portare a un sensibile aumento delle vendite delle auto elettriche, con il pianeta che non vede l’ora che ciò accada.

Impostazioni privacy