Ricaricherai dappertutto: italiani e spagnoli insieme per ribaltare il mercato

Grandi novità per gli automobilisti italiani e spagnoli che ora potranno ricaricare dove vogliono il proprio mezzo elettrico.

Per poter fare in modo che il mondo delle auto elettriche diventi sempre più dominante nella vita di tutti i giorni, è necessario fare in modo che ci siano le migliori condizioni possibili per mettere i clienti nelle condizioni di scegliere queste auto. Il principale problema al momento è legato a un’autonomia che in troppe circostanze è davvero molto limitata e costringe a continue ricariche.

Supernova Wallbox Italia Spagna ricarica auto elettrica
Ricarica auto elettrica (Canva – electricmobility.it)

A peggiorare la situazione ci pensa anche il fatto che non tutte le zone del mondo sono messe nelle migliori condizioni possibili per la gestione delle ricariche che a quanto pare troppo spesso latitano. In Italia si sta lavorando moltissimo per poter aumentare le stazioni e lo si vede nel momento in cui sono ben 100 le nuove aree dell’autostrada che hanno potuto aggiungere delle nuove ricariche.

Questo permetterà così di avere un impatto zero sull’ambiente anche nel momento in cui si devono percorrere lunghi viaggi. Se però nel Nord Europa è ormai chiaro come le auto elettriche siano diventate molto comuni, tanto è vero che in Norvegia oltre l’80% delle auto acquistate nel 2023 è di tipo elettrico, nel Sud le cose non vanno di certo bene.

L’Italia è il fanalino di cosa dell’Europa occidentale, con il solo 3,9% di auto elettriche vendute sul totale del 2023. Anche in Spagna le cose non vanno di certo meglio, per questo motivo è importante che due delle più importanti nazioni del Vecchio Continente decidano di investire in modo sempre più netto sull’evoluzione elettrica e ora le ricariche non saranno più un problema.

Supernova Wallbox: le ricariche attese in Italia e Spagna

La grande innovazione di questi ultimi mesi giunge dalla stazione di ricarica Atlante, con quest’ultima che da poco ha dato il via a una sensazionale collaborazione con Wallbox. In questo modo entro il 2025 saranno ben 5000 i nuovi punti di ricarica rapida per le auto elettriche e per il 2030 si punta al pazzesco numero di 35 mila.

Supernova Wallbox Italia Spagna ricarica auto elettrica
Supernova Wallbox (Wallbox Press Media – electricmobility.it)

In questo modo non ci sarà più alcun problema per quanto riguarda la possibilità di trovare a disposizione una colonnina che permetta di riportare al 100% la batteria del proprio veicolo elettrico. L’installazione riguarderà i modelli Supernova di Wallbox che potranno essere montati sia nella versione da 60 kW che in quella da 150 kW.

Secondo quanto riporta il Parlamento europeo, il posizionamento di queste colonnine sarà altamente strategico, in quanto sarà piazzata una ogni 60 km. L’Unione Europea ha garantito dunque un grosso investimento nel Sud dell’Europa, infatti sarà stanziati ben 73 milioni di Euro derivati dall’istituzione a livello continentale.

Grande soddisfazione anche per Enric Asuncion, ovvero il CEO di Wallbox, con quest’ultimo che ha dichiarato che si tratta di uno splendido modo per poter incentivare la vendita di auto elettriche. Il lavoro che stanno portando avanti in simbiosi l’azienda e l’Unione Europea è quella di rinnovare sensibilmente il mondo della mobilità e il fatto di poter aumentare il numero di ricariche in Italia e Spagna, ma anche Francia e Portogallo, è un chiaro segnale di come l’Europa sia sempre più a impatto zero.

Impostazioni privacy