Stellantis, la nuova auto elettrica costerà pochissimo: con poco più di 12mila euro porti a casa un gioiello

Il gruppo Stellantis pare avere le idee molto chiare, ed è in arrivo un’altra auto elettrica che punta sulla convenienza.

Tra i colossi mondiali attivi nelle quattro ruote che stanno puntando maggiormente sull’elettrico non può non figurare il gruppo Stellantis, che entro il 2030 vuole vendere solo auto elettriche in Europa. Si tratta di un obiettivo ambizioso, ma che potrebbe essere realizzabile, nonostante lo scetticismo generale che c’è attorno a queste vetture.

Stellantis low cost
Stellantis e la super novità low cost – electricmobility.it

Infatti, le vendite stanno aumentando in questo periodo, con le EV che iniziano ad entrare nella quotidianità dei cittadini. Stellantis gestisce molti marchi differenti, e tutti stanno andando nella direzione dell’elettrico. Per i prossimi anni sono attesi nuovi modelli, che punteranno ad essere funzionali ed economici.

Stellantis, ecco il progetto per il futuro del gruppo

Il gruppo Stellantis gestisce un grande quantitativo di marchi, che sono pronti ad immettere sul mercato tante novità nei prossimi anni. La Fiat è uno di questi, e nel 2024 andrà a svelare la sua nuova Panda. Il progetto verrà svelato il prossimo 11 di luglio, anche se siamo certi di poter saperne di più già tra pochi mesi, visto che presto inizieranno i test su strada.

Panda in arrivo
Panda che novità (Stellantis) – Electricmobility.it

La nuova Panda sarà un SUV di Segmento B, una rivoluzione completa rispetto al modello attuale. Le dimensioni andranno a crescere e sarà lunga attorno ai 4 metri, un cambiamento non da poco se la confrontiamo con quella che è attualmente in circolazione, ovvero la citycar più amata dagli italiani.

Uno degli obiettivi è quello di contenere il prezzo nonostante l’elettrificazione, con la nuova Panda che dovrebbe costare meno di 25.000 euro. Sarà importante vedere la risposta della clientela, anche sul confronto che potrà essere svolto con la versione termica, che sarà disponibile pochi mesi più tardi.

La Fiat ha adottato la medesima tattica con la 600e che è stata svelata pochi mesi fa, e che è attualmente ordinabile nella sola versione ad emissioni zero. Per il momento, pare che gli ordini non siano andati proprio alla grande, e solo nel 2024 vedremo all’opera anche il modello con motore termico, ancora molto atteso dalla clientela.

Restando sulla Fiat, nel 2025 sarà il momento del ritorno della Multipla, che offrirà grandi spazi interni e dimensioni, in generale, ben più ampie rispetto alla Panda. Anche lei sarà elettrica, ma dovrebbe lasciar spazio a propria volta a versioni termiche, dal momento che la domanda per le EV dalle nostre parti non è ancora così elevata.

La holding multinazionale olandese gestisce anche altri marchi come Opel e Peugeot, ma anche Citroen, ed uno di loro può lanciare un modello dal prezzo compreso tra i 12 ed i 18 mila euro entro i prossimi mesi, anche se per il momento non è chiaro chi di loro lo farà.

In un momento in cui i prezzi delle auto nuove sono alle stelle, è importante garantire prezzi competitivi, anche per via della risposta al mercato cinese, che sta spopolando grazie all’importazione di modelli molto economici. Vedremo se le promesse verranno mantenute anche nel momento della vendita.

 

Impostazioni privacy